Luca Abete porta ottimismo all’Università di Urbino con #NonCiFermaNessuno

Nonostante le condizioni  climatiche di questi giorni, Luca Abete con la sua carica di ottimismo ha portato un raggio di sole nella splendida cornice dell’Università di Urbino. L’inviato di Striscia la Notizia è salito in cattedra e ha incontrato gli studenti della Carlo Bo per mettere in atto una vera festa dell’ottimismo. Una giornata iniziata con il caloroso saluto del Prorettore Vicario Prof.Giorgio Calcagnini , a cui Luca Abete ha consigliato di utilizzare la miracolosa pasta dentifricia del tour, tormentone di quest’anno – carica di “Ottimismo attivo per sorrisi più grandi”. Un clima di grande partecipazione confermato dalle parole del Vice Rettore: “Sono molto felice di questo incontro perché trasmetti dei messaggi positivi. Sono certo che anche questa volta riuscirai ad arricchire quello che riusciamo a dare noi con l’Università e il nostro obiettivo è quello di formare dei ragazzi che siano pronti ad entrare nel mondo del lavoro con molte prospettive di successo. I messaggi positivi devono essere sostenuti da una formazione solida acquisita nelle sedi universitarie e il connubio formazione – ottimismo rappresenta la formula di successo nel mondo del lavoro”. Il sorriso è il tema che fa da filo conduttore all’edizione di quest’anno. Un motivo che, in un periodo di crisi generale per il nostro Paese e per il mondo intero, Luca Abete ha voluto suggerire proprio per guardare al futuro con ottimismo, schierandosi apertamente dalla parte di chi vuole incoraggiare e non demoralizzare i giovani. Un invito a cercare un bagliore di luce in questi tempi bui, perché la felicità può e deve essere una meta raggiungibile.

Tra risate, momenti commoventi, selfie, l’aula strapiena di Urbino ha interagito entusiasta al racconto carico di emozioni di Abete. “Urbino è un luogo di aggregazione di studenti provenienti da tutta Italia, è stato molto bello parlare con i ragazzi dai dialetti e dagli accenti molto diversi tra loro e sentire le loro testimonianze – ha dichiarato Abete. #NonCiFermaNessuno è anche uno strumento di ascolto di quelle che sono le realtà e le emergenze che vengono dal territorio e quindi ascoltare i ragazzi per me è di fondamentale importanza. L’Università di Urbino è una delle tappe che non può mancare nel nostro calendario perché ci offre la possibilità di conoscere  tante realtà diverse in un luogo unico”.

L’Università di Urbino ha ospitato un’area riservata ai desk dell’iniziativa e delle aziende partner che partecipano al progetto offrendo gadget e informazioni. Attenti e partecipi gli studenti: “L’incontro di oggi è stato davvero coinvolgente – ha ammesso Ester 21 anni –diamo per scontate troppe cose senza fermarci a pensare a quanto siamo fortunati, a tutte le occasioni che potremmo cogliere e invece mettiamo da parte. Luca ci ha emozionato tanto, tutti abbiamo bisogno di messaggi incoraggianti, di credere nei nostri sogni e soprattutto di essere ascoltati”. Oltre alla rivoluzionaria esperienza divulgativa, #NonCiFermaNessuno si fa anche promotore di un’azione benefica, sostenendo il Banco Alimentare: grazie al food donor Penny Market Italia e all’interazione degli utenti sul sito www.noncifermanessuno.org – lo scorso anno furono raccolti 15mila kili di riso- grazie a un semplice click sarà possibile donare migliaia di kit merenda per bambini in difficoltà. Si rinnova la collaborazione inoltre con i partner tecnici Best Western Italia, Stabilo, Corepla, Miss Mondo Italia, e R101, media partner ufficiale della manifestazione.

Nota stampa - Assunta Gambale  #NonCiFermaNessuno | LAB Production