Guidarelli: “L’amministrazione Baldelli sbaglia la domanda e Pergola perde i soldi per il campo sportivo”

Ai soldi persi da Pergola per migliorare gli edifici scolastici a causa della mancata valutazione della vulnerabilità sismica da parte della giunta Baldelli, che avevamo evidenziato solo poche settimane fa, se ne aggiungono ora degli altri. Nella graduatoria relativa a Comuni e società sportive finanziati, appena pubblicata dalla Regione Marche, Pergola non compare affatto. Nella lunga la lista dei 64 interventi che riceveranno fondi dalla Regione grazie ad un bando con il quale si finanziano con  3.700.000 euro lavori di riqualificazione degli impianti sportivi di proprietà pubblica, compaiono anche  comuni a noi vicini come Frontone, Mondavio e San Lorenzo in Campo che con quei soldi miglioreranno le proprie palestre. Pergola non potrà usufruire di nessun contributo. La cosa paradossale è che il nostro comune ha partecipato al bando ma non è in graduatoria perché la documentazione è incompleta, ovvero l’amministrazione ha sbagliato la domanda, dimenticandosi della procura speciale per la sottoscrizione di questa istanza. E così, a causa di un errore che prestando maggiore attenzione si poteva sicuramente evitare, Pergola non riceverà i soldi con i quali si sarebbero finanziati i lavori di rifacimento del muro perimetrale del campo sportivo. Parliamo di circa €75.000. Nel frattempo, il muro va rifatto, i lavori sono necessari ed ora le spese ricadranno solamente e completamente sulle tasche dei pergolesi. Occasioni del genere non si possono perdere in questo modo, non si possono perdere per negligenza e trascuratezza (o perché più interessati e impegnati nella ennesima campagna elettorale per una nuova poltrona). Quello che è ancor più grave poi, oltre all’ennesima pessima figura fatta, è che essendo la domanda irricevibile, questo sbaglio ha portato Pergola a rimanere fuori graduatoria e per questo motivo quindi non percepiremo i fondi di questo finanziamento nemmeno nei prossimi anni. Serve maggiore attenzione da parte di chi, al servizio dei cittadini, è chiamato ad amministrare gli interessi della comunità. Gli altri comuni correttamente seguono le procedure e raggiungono risultati, la nostra amministrazione sbaglia e perde soldi anche per banali errori di compilazione dei bandi. Errori che non possiamo permetterci di fare.
In un periodo nel quale i fondi scarseggiano e i tagli incombono sui bilanci comunali, non si possono perdere soldi in questo modo.

Associazione Politico Culturale Pergola Unita- Simona Guidarelli