Favorire formazione, apprendistato e mobilità: la Regione partecipa a tre progetti internazionali

L’assessore regionale Loretta Bravi

L’adesione a due progetti di partenariato ed un terzo già avviato, tutti in ambito europeo, per favorire la mobilità dei nostri giovani, la loro formazione all’estero e l’apprendistato permanente. Li ha approvati la giunta regionale attraverso tre delibere proposte dell’assessore al Lavoro, alla Formazione e all’Istruzione Loretta Bravi. “La Regione Marche aderisce a questi progetti che considera il tramite attraverso cui promuovere l’apprendistato – sottolinea l’assessore Bravi – . Stiamo studiando e proponiamo nuove pratiche per il passaggio scuola-lavoro soprattutto nei settori di riferimento dell’economia marchigiana e delle sue principali filiere. Le imprese cercano personale qualificato e il nostro obiettivo è sostenere una formazione che risponda alle esigenze espresse dal territorio. Lo scopo è migliorare la qualità ed efficacia dell’istruzione e della formazione stessa, promuovere l’equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva, confrontare le buone prassi e incoraggiare la creatività e l’innovazione. In questo contesto può essere estremamente utile una esperienza all’estero che consenta al ragazzo di cimentarsi in nuove sfide e di consolidare e ampliare le proprie conoscenze che poi potrà impiegare una volta tornato a casa”.

Proprio per approfondire i bandi a disposizione, le procedure e le possibili ricadute sul mercato del lavoro l’assessore Bravi in questi giorni è a Bruxelles. Il primo dei provvedimenti approva l’adesione al progetto WBL ABROAD – Strengthening VET professionals for promoting Work Based Learning mobility practices nell’ambito del programma Erasmus+ approvato dal Parlamento europeo per l’Azione chiave 2: parternariati strategici nel settore dell’istruzione e della formazione. Partecipano: Co.Meta Srl (Italia); Regione Marche; Berlink (Germania); Zentrum fur Durchlassigkeit und Duales Studium- (Germania); Semper Avanti (Polonia); Stichting Kenniscentrum Pro Work (Olanda); Camara de Comercio de Espana (Spagna). L’obiettivo è sviluppare un sistema integrato di formazione per professionisti che operano nel mondo dell’istruzione e della formazione professionale finalizzato all’acquisizione delle competenze necessarie per sviluppare e gestire azioni di apprendimento basate sul lavoro all’estero. Previsti raccolta di buone pratiche tra gli aderenti al progetto, corsi di formazione per professionisti del settore, creazione di una piattaforma on line per fornire informazioni sul tema dell’apprendimento. La Regione Marche sarà responsabile per il coordinamento e la formazione. La seconda delibera riguarda l’avvio, in qualità di partner, del progetto Blue Kep interreg V-A Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Croazia 2014-2020 – asse prioritario 1 – Innovazione blu, progetti standard+. Partecipano: Informest; Regione Adriatico – Ionica; Regione Marche; Regione d’Istria; Agenzia di sviluppo pubblica della contea di Sebenico; Istituzione pubblica Rera Sd per il coordinamento e lo sviluppo della Contea Dalmata di Spalato. La strategia è quella di rafforzare la cooperazione tra i sistemi educativi e i sistemi produttivi di Italia e Croazia a partire dalla formazione tecnica nel settore della nautica e delle tecnologie “blu”. L’obiettivo verrà raggiunto attraverso una standardizzazione dei curricula scolastici e degli strumenti di valutazione e ricognizione delle competenze sia a livello di istruzione che professionali, costruito sulle buone pratiche ottenute dal precedente progetto Kepass. La terza delibera prevede l’adesione, in qualità di partner, al progetto R.APP – European Roadmap for Apprenticeship Effectivennes and quality governance nell’ambito del bando Erasmusplus KA2 che di propone di promuovere la transizione dei giovani dai percorsi di istruzione e formazione al mondo del lavoro attraverso l’utilizzo della forma contrattuale dell’apprendistato, in particolare di I livello. L’idea è quella di sviluppare una figura interna agli istituti scolastici ed agli enti di formazione capace di promuovere l’apprendistato in seno alle aziende per supportarle nel monitoraggio dei risultati di apprendimento del candidato. Partecipano: Regione Marche, Regione Molise; Enfap Marche (capofila); Reattiva (Italia); Apopsi – Pireus (Grecia); Iak Ostbrandenburg (Germania); European Academy (Romania); Hermes – Gzira (Malta).

Comunicato stampa Regione Marche