Urbino, domani e venerdì 23 il Mediterraneo visto dal Giappone

Giovedì 22 e venerdì 23 marzo 2018, sarà ospitato dall’Università di Urbino Carlo Bo con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, della Fondazione Italia-Giappone e della Rete Italiana Dialogo Euro-Mediterraneo, il Workshop “The Mediterranean as a Plaza”. Il Workshop è stato promosso dall’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo in collaborazione con il Mediterranean Studies Group, fondato nel 1973 presso la prestigiosa Università Hitotsubashi di Tokio. L’organizzazione dell’evento è stata seguita, in particolare, dai proff. Hiroshi Kato (Tokio, Hitotsubashi) e Liana Lomiento (Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali); presenteranno i risultati delle loro ricerche 7 docenti provenienti dalle Università giapponesi di Tokio (Hitotsubashi; Japan’s Women University; Waseda University; Senshu University), di Nagoya (Aichi Prefectural University) e di Kioto (Doshisha University), il Min. Mario Andrea Vattani (MAECI), il dr. Enrico Molinaro, segretario generale della Rete italiana Dialogo Euro-Mediterraneo (RIDE-APS), Michela Dal Borgo, dell’Archivio di Stato di Venezia, e studiosi e dottorandi della Carlo Bo (i proff. Giuseppe Giliberti, del Dipartimento di Giurisprudenza, Annamaria Medici, del Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali, i dr. Lorenzo Bucceroni, Loredana Di Virgilio, Gabriele Forte, del Dottorato in Studi Umanistici). Il Workshop, che ha per oggetto di studio la storia del Mediterraneo, “macchina di civiltà”, come ebbe a definirlo Paul Valéry, si configura come preziosa occasione di scambio culturale, e – auspichiamo – segnerà l’inizio di una preziosa collaborazione tra Atenei di antica e solida tradizione.