Fano, mostra e incontri con rilevanti finalità sociali

Una veduta di Fano

Sabato 10 marzo, Fano vivrà una doppia inaugurazione ad opera della Fondazione Div.ergoOnlus, e dell’Associazione C.A.SA. – Comunità Animatori Salesiani – presente nella nostra città con il gruppo “Ashré”, una attività rivolta a giovani in situazioni di fragilità che abitualmente restano fuori dai circuiti del tempo libero. Alle ore 16 presso il Palazzo Bracci si taglierà il nastro della mostra “Prospettive Altre. Incontri” con le opere di 30 artisti che hanno partecipato al Primo Concorso Nazionale di pittura per artisti speciali e che ha visto tra i vincitori il fanese Matteo Meletti. Dopo Lecce, Otranto, Santeramo in Colle e Torino, la mostra rimarrà a Fano fino al 18 marzo. Sempre sabato 10 marzo alle 17.30, presso la Me.Mo – Mediateca Montanari – prende il via un ciclo di tre incontri sul tema “Facciamo l’uomo”. Il primo ha come titolo “Curarsi dell’autonomia” con relatore Paolo Ragusa, formatore, counselor e coordinatore delle attività formative del “Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti” di Piacenza. Gli altri due incontri, sempre con il patrocinio dell’Assessorato alle Biblioteche del Comune di Fano, saranno il 7 aprile “Curarsi del desiderio” con Marco Guzzi – poeta e filosofo, e il 5 maggio “Curarsi della libertà” con Giovanni Paolo Ramonda, responsabile generale della Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII.
Fano, 7 marzo 2018

Il presidente Maria Teresa Pati - Fondazione Div.ergoOnlus