“A Carnevale… non scherzavamo”: il Rotaract Valle del Metauro devolve il ricavato del party all’associazione Omphalos Autismo & Famiglie

“A Carnevale… non scherzavamo”: il Rotaract Valle del Metauro devolve il ricavato all’associazione Omphalos Autismo & Famiglie. “In realtà abbiamo utilizzato questi fondi anche per fare un ‘restyling’ generale a tutti gli spazi didattici – spiega il responsabile della struttura – Questa nuova aula va ad aggiungersi alle quattro già operanti e ci consentirà di rispondere alla crescente domanda di famiglie di bambini con autismo che vogliono usufruire dei servizi educativi con metodo ABA che siamo riusciti ad attivare nella nostra associazione”. L’iniziativa si colloca nel quadro degli scopi statutari del Rotaract, che ogni anno si avvicina a diverse realtà che localmente operano nel campo della solidarietà.

“Collaboriamo con Omphalos da alcuni mesi – ci racconta la presidentessa Veronica Verna – e sapevamo della loro esigenza di ampliare gli spazi educativi. Grazie al tutto esaurito del nostro party di Carnevale abbiamo potuto mettere insieme un sostanzioso contributo per la nuova aula e siamo molto soddisfatti del risultato. Di certo, questa collaborazione non si fermerà qui”. Il valore aggiunto dell’iniziativa? “Siamo riusciti a far partecipare alla festa anche alcune delle nostra famiglie coi propri bimbi autistici – dicono quelli di Omphalos -, rigorosamente tutti mascherati. Si sono assai divertiti ed hanno pure vinto alcuni premi!”.

RotarAct Club Valle del Metauro
mcdonalds