Remedia (Cgil): “Trasporti scolastici e sanitari, ancora troppe difficoltà”

Giorgio-Remedia FILT-CGIL

Dopo quasi otto anni al vertice della Federazione Trasporti della Cgil provinciale, Maurizio Amadori ha lasciato l’incarico e l’Assemblea generale ha eletto il pesarese Giorgio Remedia, 50 anni, (nella foto) dipendente di Autostrade Spa. Un’eredità difficile con tanti complessi problemi eppure a Giorgio Remedia non manca l’entusiamo di raccogliere una sfida nel segno della continuità con Maurizio Amadori a cui vanno i ringraziamenti della Cgil per le lotte e l’impegno in questi anni di vertenze e di crisi. Sul servizio scuolabus, il nuovo segretario spiega che le amministrazioni locali hanno ascoltato le proposte del sindacato, procedendo con le gara di appalto (anche se al ribasso). Sono due le società che si sono aggiudicate l’appalto nel territorio provinciale. Una di queste copre quasi tutti i comuni del territorio provinciale ed applica il contratto “noleggio con conducente”, ma la società è in ritardo con il pagamento degli stipendi e non ha versato la 13° mensilità agli autisti. Assai peggiore la situazione dell’altra spa che ha vinto l’appalto nei Comuni di Colli al Matauro e che ha deciso di applicare il contratto “multiservizi”, consentito dalla legge ma assolutamente inadeguato alle mansioni degli autisti scuolabus. Non solo: “Siamo molto preoccupati per lo stato delle relazioni visto che non hanno a mai accettato di incontrarci”, sottolinea Remedia. Entrambe le società hanno ricevuto dai Comuni i soldi ma hanno dichiarato di trovarsi in condizioni finanziarie difficili, con ritardi nei pagamenti degli stipendi. Sono state fatte molte lotte anche per i trasporti sanitari e 13 posti di lavoro sono ormai persi. “In questo settore la situazione è turbolenta – spiega Remedia – e tutti i servizi dopo fusioni e fallimenti sono stati dati in appalto a comitati e associazioni di volontariato. Il nostro timore è che il numero dei disoccupato sia destinato a salire”. Una buona notizia riguarda invece il rinnovo del contratto nel comparto merci e logistica. L’ipotesi d’accordo è stata sottoposta al voto dei lavoratori che l’hanno approvato. Al nuovo segretario della Filt vanno i migliori auguri di buon lavoro da parte di tutta la Cgil Pesaro Urbino.

Cgil Pesaro Urbino