Fabbri incontra a Fano gli operatori di settore: “Investire nella cultura, genera turismo”

“La cultura può essere il più grande alleato per la crescita del nostro territorio che possiede un patrimonio inestimabile: dal paesaggio all’arte, non dimenticando la musica”. Lo afferma Camilla Fabbri, candidata Pd alla Camera nel collegio uninominale Fano-Senigallia, in prospettiva dell’incontro di oggi, a Fano, con gli operatori culturali. Secondo Fabbri “dobbiamo investire nella cultura, intesa in tutte le sue forme, che genera turismo e accresce la dimensione economica della comunità. La legge per le celebrazioni dei 150 anni dalla morte di Rossini, di cui sono stata promotrice, e i finanziamenti per i carnevali storici, che sono una nostra peculiarità culturale, e penso in particolare a quello di Fano, sono due impegni che ho portato a termine proprio con lo scopo di produrre benefici concreti per il territorio. Durante questi anni – prosegue – i nostri Governi hanno introdotto misure fondamentali: la programmazione del fondo per la tutela del patrimonio culturale; quintuplicate le risorse per archivi, biblioteche e istituti di restauro; l’Art bonus e le 18 App per i giovani; la riforma dei musei che ha visto una crescita di visitatori di circa 12 milioni di unità; la legge sul cinema; il piano nazionale strategico del turismo; l’investimento di 600 milioni di euro per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico, comprese le ristrutturazioni antisismiche.