Di Battista (5 Stelle), messaggio alle Marche: “Ripartire dal turismo e dalla piccola e media impresa”

Da Città di Castello, in direzione Sassuolo, prima delle ultime tappe del tour che terminerà a Roma con evento per tutto il Movimento in Piazza del Popolo venerdì 2 marzo, Alessandro Di Battista invia un messaggio dedicato alle Marche. “Sto proseguendo il mio tour, e sono passato anche nelle Marche: ho fatto due tappe, e mi sarebbe piaciuto starci più tempo, anche perché è una Regione che adoro. Mia mamma è nata in Ascoli, tra l’altro, ed è una Regione con imprenditori eccezionali e cittadini “tosti”. Una Regione che sta ancora vivendo le conseguenze del terremoto che, tra l’altro, è una delle tante problematiche del tutto escluse da questa campagna elettorale.Vedo anche che i telegiornali e i giornali parlano davvero colpevolmente poco dei disagi che vivono le popolazioni colpite dal terremoto, come se tutto fosse stato risolto, e così non è, così non è. Coraggio! Mi rivolgo a tutti i cittadini soprattutto delle Marche del Sud, dove appunto sarei voluto passare, mi sarei voluto fermare, ma non ce l’ho fatta, ce l’ho messa tutta ma non ce l‘ho fatta. Andate a conoscere il nostro programma, valutate anche il lavoro che abbiamo fatto dall’opposizione anche rispetto ai disagi e alle tragedie legate al terremoto – senza avere noi questa responsabilità perché non siamo il governo del Paese – ma abbiamo combattuto. Se ne è occupata tantissimo Patrizia Terzoni, negli interessi di tutte le popolazioni colpite da questa calamità. Vi invito a conoscere i nostri candidati delle Marche del Sud: sono persone eccellenti che hanno deciso di impegnarsi, di metterci la faccia, anche io mi sto impegnando anche se non sono candidato. Partecipate, se avete un po’ di tempo, in questi ultimi giorni, a degli eventi che organizzano nelle Marche del Sud. Valutate il programma, quali sono i nostri candidati, e poi scegliete, come sempre, liberamente e autonomamente, da chi farvi rappresentare nel Parlamento della Repubblica. Io mando un abbraccio a tutti i cittadini,  gli attivisti delle Marche a cui dico di non mollare. Ringrazio gliimprenditori, piccoli e medi imprenditori, che portano avanti delle battaglie, lavorano e sono degli eroi perché resistono nonostante uno Stato che non da praticamente nulla, ma, anzi, toglie. Di imprenditori ne ho conosciuto tanti, ed alcuni imprenditori marchigiani sono veramente degli eroi, nei loro comportamenti, nel loro livello di resistenza della tutela del lavoro del territorio.

Le Marche sono una Regione meravigliosa che non ha nulla a che invidiare ad altre Regioni italiane anche più conosciute e famose a livello internazionale in cui c’è uno sviluppo del turismo maggiore. Le Marche hanno tutto: hanno una enogastronomia eccezionale, città d’arte, cultura. Dovrebbero ripartire dal turismo e dalla piccola e media impresa. Speriamo di farcela”

Roberta Stazi - Uff. Stampa e Comunicazione per le Politiche 2018 Movimento 5 Stelle