Strada del Catria, si sale anche in inverno. Gestione al Comune di Cantiano da dicembre a marzo

E’ stato formalizzato in questi giorni il rapporto tra Provincia e Comune per la gestione delle strade di accesso al Monte Catria al fine di garantirne l’apertura anche durante tutto il periodo invernale. Di fatto si è concretizzato il passaggio della gestione del tratto di strada di accesso alla montagna (lato Chiaserna) dalla Provincia di Pesaro e Urbino al Comune di Cantiano. Gestione al momento temporanea, legata al solo periodo invernale (1° dicembre – 31 marzo). Stante infatti  l’importanza turistica e la conseguente ricaduta economica legata al nostro monte, anche durante il periodo invernale, l’amministrazione comunale si è battuta per poter addivenire ad una soluzione che consentisse da una parte il libero accesso al monte, inverno compreso, con le successive e logiche ricadute economiche sul nostro territorio, e dall’altra il mantenimento delle condizioni di sicurezza alla viabilità. Le parole del sindaco Alessandro Piccini argomentano quanto ottenuto: “L’obiettivo è quello di garantire l’accesso a chiunque, in qualsiasi condizione meteo, fino all’altezza di Fonte Luca, escludendolo ovviamente nel caso in cui le condizioni di sicurezza risultino estreme (presenza di neve abbondante). Per questo ieri mattina, dopo aver terminato le operazioni di sgombero delle frazioni abitate a più alta altimetria (che chiaramente continueranno ad avere priorità di intervento) si è provveduto a liberare la strada dalla neve fino all’altezza di Fonte Luca, limite di sicurezza a cui arrivare, per poter da lì fruire delle potenzialità turistiche/ambientali che il Monte Catria offre anche nella stagione invernale. Questo nuovo ed importante risultato, frutto di un lungo percorso che ha coinvolto la Provincia di Pesaro e Urbino (a cui va il nostro ringraziamento), su volontà del presidente Daniele Tagliolini, e i suoi funzionari, oltre ai tecnici ed operatori comunali, è stato fortemente voluto da questa amministrazione comunale, che si è assunta, in prima persona, gli oneri e le responsabilità di questa nuova formula di gestione. Alla base di tutto la ferma convinzione di quanto sia importante, dal punto di vista turistico e quindi economico, per Chiaserna e per tutta Cantiano, la possibilità di poter fruire delle bellezze del Catria e del nostro territorio anche d’inverno, certi e consapevoli che le diverse tipologie di proposte turistiche, offerte dal territorio, possano convivere ed integrarsi. Noi abbiamo fatto la nostra parte! Sta ora alla lungimiranza degli attori commerciali, degli usi civici e di tutti i portatori di interesse generare quanta più economia possibile attraverso una stretta collaborazione ed una sempre maggior valorizzazione di ciò che di bello la natura ci ha consegnato”.