Il Museo del Balì vuole diventare Città della Scienza

Nuovo CDA Museo del Balì

<<E’ stato un 2017 da record – commenta il dott. Alighiero Omicioli riconfermato presidente del Museo del Balì – per quanto riguarda le presenze che hanno raggiunto quota 51 mila mentre nel 2015 sono state 35 mila 223 e nel 2016 39 mila 725. Il tirennio sotto la mia responsabilità  ha visto una crescita impressionante. Il calcolo delle percentuali nelle tre annualità sfiora un +50%, si tratta di una crescita straordinaria, un’impresa riuscita anche grazie alla dedizione e alla consapevolezza di coloro che giornalamente vi si dedicano>>. Se fino a qualche anno fa vi erano dei cosiddetti mesi di “bassa stagione <<ora si é creata una situazione di continuità di presenze spalmata su tutti i mesi. le numerose scuole prenotate per il 2018 ed i numeri positivi del pubblico generico del fine settimana, hanno fatto sì che circa 10 ragazzi e ragazze, dopo un corso di formazione ad hoc, sono entrati a far parte del nostro staff con entusiamo, passione e professionalità>>. Un ulteriore dato che non ha bisogno di  commenti: novembre 2016, anno record, 973 ingressi. Novembre 2017 addirittura 2702 ingressi. Un annuncio importante del presidente Omicioli: <<Sarà un anno con nuove iniziative e proposte che ci vedranno ancora protagonisti in una veste ancor più innovativa e sorprendente. In questa ottica di rinnovamento e trasformazione stiamo valutando se allargare gli spazi museali in quanto lo richiedono i nuovi progetti. Il 2018 sarà anche l’anno del nuovo bando ministeriale MIUR che già ci vede in posizioni nazionali di vertice. Concorremo con un progetto veramente innovativo che spero sia di gradimento anche alla commissione nazionale deputata alla valutazione. Il museo del Balì é indubbiamente una realtà consolidata e di riferimento per l’intera nostra regione. Il nostro augurio é che lo possa essere sempre più>>. Il nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione Museo del Balì (foto) é composto da Michele Mattioli (Comune di Fano), Flora Paolini (Fondazione Carifano) Alighiero Omicioli (presidente) e Candio Curina (Comune di Colli al Metauro).