Sant’Angelo in Vado, rapina bar armato di forbici dopo notte brava. Arrestato

Un lunedì “da delinquente” a Sant’Angelo in Vado ha la sua prosecuzione naturale al carcere di Villa Fastiggi. Protagonista un 27enne, pugliese ma residente nella cittadina vadese; è stato arrestato dai carabinieri locali in sinergia con gli uomini del comando di Apecchio per rapina aggravata. Sede del misfatto l’Esso Caffé. Il giovane in compagnia di amici, inizia una serie di bevute. Giro dopo giro l’ora si fa tarda e la barista fa sapere che è arrivato il momento di chiudere e di saldare il conto. Lui non fa una piega chiedendo solo tempo, quello necessario per prelevare i soldi dal bancomat. Tutto normale. Nel frattempo gli altri amici (erano in tre) se ne vanno. Il 27enne rientra nel bar ma non per saldare il conto. Armato di forbici, minaccia alla gola la barista chiedendo il denaro in cassa, poco più di centro euro. Poi scappa con le banconote. Allarme immediato. Per i carabinieri non è difficile risalire al colpevole dell’azione. In un batter baleno lo fermano sotto casa e lo arrestano recuperando anche il denaro poco prima rubato. Poi il trasferimento in carcere.