Cagli, ora furti anche in centro. BMW bianca nel mirino delle indagini. Alessandri: “Presto un tavolo per agire”

Di nuovo furti, ancora una volta è Cagli (ma non solo) la città che è stata presa di mira. Ieri pomeriggio è stata avvistata a Fossombrone una BMW X5 bianca targata DX450HY (per la quale risulta inserita una denuncia di furto in data 09/02/2018 presso il commissariato di Urbino) con quattro persone a bordo, autori di alcuni furti poco prima nella stessa Fossombrone. I quattro malviventi successivamente si sono spostati a Cagli e sembrerebbero proprio loro gli autori di due furti perpetrati tra le 19:30 e le 20:30 in due abitazioni del centro storico in via Tiranni (all’altezza di porta massara). In uno di questi appartamenti sono riusciti a rubare tutti gli ori presenti e un deumidificatore, nell’altro invece, oltre ad aver rotto il vetro della finestra per entrare, non hanno portato via nulla.

Nessuno dei proprietari era presente in casa al momento del furto. La BMW si è poi spostato al semaforo del ponte che separa la parte vecchia con quella nuova della città, ed è qui che un ragazzo del gruppo delle ronde di Cagli (ai quali va fatto un plauso per il lavoro a supporto delle forze dell’ordine che svolgono), insospettito, è subito tornato indietro a controllare la targa del mezzo e una volta accortosi che si trattava del BMW rubato ha subito chiamato il 112, con cui è rimasto in contatto per circa un quarto d’ora, mentre allo stesso tempo cercava di non perdere di vista il mezzo, che stava procedendo a passo d’uomo per le vie di Cagli nuova. Proprio qui, precisamente in zona Valleverde, il proprietario di un’abitazione è entrato in contatto fisico con un ladro a volto coperto all’interno della propria casa e subito dopo ne sono arrivati altri due per poi dileguarsi e salire nel BMW per scappare. Purtroppo i carabinieri non sono potuti intervenire perché non erano presenti in città in quel momento e il BMW bianco ha fatto perdere le proprie tracce. “Convocheremo entro giovedì o venerdì un tavolo tecnico, come avvenuto anche in passato, al quale parteciperà l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine e i volontari delle ronde, per vedere come muoverci e contrastare questo fenomeno che sta facendo preoccupare non poco tutta la cittadinanza. – afferma il sindaco Alberto Alessandri – Nel giro di qualche settimana dovrebbero essere installati i lettori di targa per intercettare i mezzi rubati in entrata ed uscita da Cagli”. Facciamo un appello anche al comando provinciale e regionale dell’arma dei Carabinieri, alla Questura e al Prefetto, affinché a questa piaga dei furti nelle abitazioni private, che va avanti fin da troppo, possa mettersi la parola fine.

mcdonalds