Cisl Fano appello ai sindaci: “Gioco d’azzardo, adottare regolamenti No Slot”

L’allarme lanciato dalla Cisl di Fano riguardo ai soldi spesi dai cittadini per il gioco nelle slot che ha raggiunto dati allarmanti in tutto il territorio provinciale, ha sollecitato le amministrazioni comunali ad adoperarsi per l’adozione di regolamenti comunali che contrastino le slot e tutti i giochi d’azzardo (gratta vinci sala scommesse). E’ tardi perché il fenomeno del gioco d’azzardo ha raggiunto livelli insopportabili con danni sociali molto gravi e pesanti per le famiglie e le persone ludopatiche. E’ chiaro che la responsabilità ricade sul Governo nazionale che incentiva il gioco d’azzardo con il costante aumento delle concessioni addirittura non vietando la pubblicità in tv. La Cisl di Fano chiede a tutti i Comuni di non tergiversare nell’adozione di regolamenti No Slot che devono prevedere a nostro avvio  le seguenti misure:una riduzione degli orari in cui sia possibile giocare, divieto di pubblicizzare nei vari esercizi commerciali le vincite realizzate, innalzare significativamente le tasse locali (Tosap,  Imu, Tari) per tutti gli esercizi che hanno al loro interno  tutti i vari tipi di gioco, vigilare costantemente sul rispetto del regolamento con una precisa e puntuale azione delle forze dell’ordine, Vietare l’apertura di nuove sale gioco in città e enei centri abitati, destinare risorse per sostenere azioni di prevenzione informazione e dissuasione del gioco d’azzardo. Speriamo che in breve tempo tutte le amministrazioni comunali adottino tali regolamenti e che si possa addirittura giungere a regolamenti d’ambito  uniformi per tutti il territorio. I sindaci abbiano il coraggio di contrastare fortemente il gioco d’azzardo. La Cisl è dalla loro parte e sosterrà tutti i livelli al loro azione di contrasto al gioco d’azzardo.

Cisl Fano - Giovanni Giovanelli
mcdonalds