Marche, Baldelli(FdI): “Lodolini spieghi perché Pd ha affossato i nostri agricoltori con il Ceta e l’imu agricola”

“Lodolini, parlamentare Pd e candidato al collegio uninominale della Camera di Ancona, ha inaugurato le sedi Cia di Arcevia e di Jesi affermando che, udite udite, nella legislatura che sta terminando il tema dell’agricoltura ha ritrovato la centralità che aveva perso nelle precedenti legislature. Ci chiediamo se Lodolini, come d’altronde il suo leader Renzi, non siano come Dracula che succhiano il sangue ai nostri agricoltori per poi non aver alcuna vergogna nel continuare a prenderli in giro”. E’ quanto afferma Antonio Baldelli, capolista di Fratelli d’Italia per la Camera nel collegio Marche nord. “Ricordiamo allo smemorato esponente Pd che gli ultimi governi Renzi-Gentiloni sono quelli che hanno introdotto l’Imu sui terreni agricoli e aderito al Ceta, anzi ne hanno anticipato l’introduzione in Italia in via sperimentale. Il Ceta – continua Baldelli – è il pericolosissimo trattato di libero scambio tra Canada e paesi dell’UE che ha eliminato gran parte delle tariffe doganali dei prodotti agroalimentari. Un provvedimento che consentirà, ad esempio, l’arrivo in Italia di grano duro e di carne a dazio zero che metterà in ginocchio gli allevatori e agricoltori delle Marche insieme a numerose altre regioni d’Italia come Emilia Romagna, Puglia e Sicilia, veri granai d’Italia”.

mcdonalds