Finanza, in un emporio cinese sequestrati oltre 7000 prodotti privi dei requisiti di sicurezza e 137 articoli contraffatti

Nel corso di un mirato servizio di controllo sul territorio, i Baschi Verdi di Ancona hanno rinvenuto, all’interno di un emporio cinese del capoluogo dorico, oltre 7000 prodotti privi dei requisiti di sicurezza imposti dal Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005) nonché 137 articoli con marchio contraffatto, detenuti per la libera vendita. La merce, costituita da materiale elettrico, giocattoli e prodotti tessili, è risultata priva delle garanzie minime di sicurezza previste dalla normativa vigente a tutela dei consumatori: assenza della marchiatura “CE” nonché delle etichette riportanti la provenienza e la composizione dei materiali utilizzati. I suddetti articoli merceologici sono stati sequestrati e il responsabile del negozio è stato segnalato sia alla Procura della Repubblica, in ordine al reato di vendita di prodotti contraffatti sia alla Camera di Commercio per gli illeciti di natura amministrativa. L’attività di servizio posta in essere testimonia la costante attività di prevenzione e repressione esercitata dalla Guardia di Finanza al fine di contrastare il fenomeno dellacontraffazione e del commercio dei prodotti insicuri, che arreca grave danno alle aziende produttrici che operano nel rispetto delle regole, ai consumatori nonché allecasse dell’Erario attraverso la contestuale evasione dell’I.V.A. e delle imposte dirette.