Fossombrone, “All’ospedale spettano 20 posti letto di lungodegenza”

Tornano a ribadire le loro convinzioni in materia di sanità locale. Ieri a Fossombrone il sindaco Bonci con gli amministratori dei Comuni di Colli al Metauro, Montefelcino e Sant’Ippolito hanno formulato la richiesta congiunta dei 20 posti letto di lungodegenza spettanti all’ospedale di Fossombrone. Sul profilo Facebook di Francesco Tadei (consigliere comunale di Colli al Metauro) si legge: “Ad oggi l’ospedale di Fossombrone è stato trasformato in ospedale di comunità, non più in grado di erogare servizi essenziali per i cittadini dell’intera vallata del Metauro, la battaglia portata avanti insieme ad Antonio Baldelli (capogruppo di maggioranza al Comune di Peregola ndr) al comitato ed ai sindaci del patto di Piagge a cui aderisce anche Colli al Metauro, ha un unico e chiaro obiettivo: sostituire questo piano sanitario scellerato messo in atto dalla regione Marche, con uno completamente nuovo, che garantisca la sanità pubblica e diffusa su tutto il territorio, per un servizio efficiente ed efficace elargito a tutti i cittadini. La battaglia continua nonostante gli assordanti silenzi della Regione Marche”. Non si placano le proteste su una questione che lo stesso comitato rappresentato da Carlo Ruggeri ha definito un dramma a tutto tondo.

mcdonalds