Strutture e servizi socio-sanitari, approvato il regolamento per l’autorizzazione e l’accreditamento

Il Consiglio regionale ha approvato con 15 voti a favore e 5 astenuti la proposta di regolamento della Giunta regionale che definisce le tipologie di strutture e di servizi sanitari, socio-sanitari e sociali, pubblici e privati, soggetti ad autorizzazione alla realizzazione e all’esercizio, in attuazione della normativa regionale n.21/96. Nello specifico il regolamento comprende le seguenti tipologie: strutture che forniscono prestazioni in regime di ricovero ospedaliero a ciclo continuativo o diurno per acuti; strutture ospedaliere ed extra ospedaliere che erogano prestazioni in regime ambulatoriale; strutture sanitarie extra ospedaliere intensive ed estensive; strutture socio-sanitarie di lungo assistenza o mantenimento e protezione; strutture sociali di tutela e accoglienza che forniscono prestazioni in regime residenziale e semiresidenziale, a favore delle categorie previste dalla normativa statale e regionale; stabilimenti termali; studi odontoiatrici, studi medici o di altre professioni sanitarie, se attrezzati per erogare prestazioni di chirurgia ambulatoriale ovvero procedure diagnostiche e terapeutiche invasive, di particolare complessità organizzativa e tecnologica o che comportano un rischio per la sicurezza del paziente, nonché strutture esclusivamente dedicate ad attività diagnostiche, studi o strutture dove si esegue attività di diagnosi dei disturbi specifici dell’apprendimento. Il regolamento contiene nei quattro allegati le tabelle che descrivono le strutture, l’area di intervento, il livello assistenziale, il regime, la denominazione e il relativo codice.

Consiglio regionale Marche (L. V.)