Laboratorio nel Pesarese sospeso: lavoro nero e carni di maiale non tracciate

Diciassette chili di carne di maiale non tracciata, laboratorio privo di autorizzazione sanitaria e 13 lavoratori in nero. Attività sospesa, multa di 3500 euro. E’ il risultato di un’operazione dei carabinieri di Vallefoglia con i colleghi del Nas di Ancona e del comando compagnia per il contrasto al lavoro sommerso e per la tutela della salute di Pesaro e Urbino. Tutto è nato da un normale controllo stradale dove gli uomi dell’Arma avevano fermato un’auto con il portabagagli pieno di carne di suino. Tornati nel laboratorio per completare il sequestro, i carabinieri lo hanno trovato ancora in attività nonostante la sospensione. Per questo il titolare è stato denunciato. Inoltre sono stati sequestrati 18 suini congelati interi, salumi vari e altri 12 suini non congelati per un valore di 35 mila euro con un’ulteriore contravvenzione di 17 mila euro tra violazioni sanitarie e lavoro nero.