Banditi assaltano una villa a Fermignano. Si fanno aprire la cassaforte. Bottino di 30 mila euro in oggetti d’oro

Indagano i Carabinieri

Gravissimo fatto di cronaca. Terrore in una villa tra Fermignano e Urbino di proprietà della famiglia di imprenditori del comparto zincatura. Vi ha fatto irruzione una banda di diversi banditi, forse quattro o più, che parlavano con uno spiccato accento dell’est, armati di pistole. L’aggressione è stata  violenta.  Tutti i componenti la famiglia (i titolari non c’erano perché all’estero per lavoro), cinque donne di cui tre mimorenni, sono stati legati. Una strattonata per i capelli. I banditi si sono fatti indicare dove si trovavano le casseforti delle quali hanno preteso le combinazioni. Sono poi fuggiti con un bottino ingente in prevalenza composto da oggetti in oro per una valore di circa 30 mila euro. I malviventi per la fuga hanno rubato l’Audi dell’imprenditore ritrovata poco dopo dai carabinieri sulla Metaurense. La sicurezza é sempre più precaria in ogni angolo della nostra provincia bersagliata, senza pietà, dal mare alla collina negli ultimi mesi dalla malavita organizzata.

mcdonalds