Sabato 20 gennaio al Furlo censimento degli uccelli acquatici svernanti e dei cormorani

Alle ore 10.30 e alle 15, con possibilità di partecipare muniti di binocolo o cannocchiale e scarponcini. Iniziativa nell’ambito di una campagna nazionale

Cormorani al Furlo

Volete vivere da vicino un censimento degli uccelli acquatici che trascorrono l’inverno nel territorio della Riserva del Furlo? Il Centro Studi Faunistici ed Ecologici di Pesaro, in collaborazione con la Riserva Naturale statale “Gola del Furlo” (gestita dalla Provincia di Pesaro e Urbino) e con la partecipazione dell’associazione Ornitologi Marchigiani, organizza per sabato 20 gennaio, il periodico “censimento” degli uccelli svernanti al Furlo (ore 10.30) e dei cormorani (ore 15), nell’ambito di una campagna di monitoraggio promossa a livello nazionale da Ispra e Ministero dell’Ambiente. Il punto di ritrovo è in entrambi i casi al Centro visite della Riserva, in via Flaminia 30 ad Acqualagna, da cui si partirà in compagnia di esperti ornitologi (info e adesioni: Paolo Giacchini 338.5231226 – pgiacchini@gmail.com). Il censimento delle ore 10.30 verrà fatto lungo la Gola del Furlo secondo il protocollo Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), con una camminata lenta di circa 3 ore, dove è consigliato munirsi di binocolo o cannocchiale e scarponcini comodi. Il censimento dei cormorani, che nella Gola del Furlo si radunano per passare la notte, prenderà il via invece alle ore 15 nel cosiddetto “dormitorio”, uno dei maggiori a livello regionale (progetto CorMan). Oltre a binocolo (o cannocchiale) e scarponcini è consigliato portare anche una pila, visto che la conclusione di questo secondo censimento è prevista intorno alle 17.30. I dati dei due monitoraggi consentiranno agli esperti anche di analizzare lo stato di salute dei nostri ambienti naturali.

Ufficio stampa Provincia - Pu (G.R.)
mcdonalds