Piobbico, autopsia bimba morta. Insufficienza respiratoria, indagini in corso

“Morte in culla”: questo è il verdetto dell’autopsia sul corpo della bimba rumena di sei mesi, morta domenica notte a Piobbico. Ma il quadro non è ancora competo e il medico legale Adriano Tagliabracci si è preso qualche giorno per capire se questa insufficienza respiratoria fosse stata causata da qualche allergia o virus o altro. Certa la morte naturale. La bimba dormiva in una carrozzina vicino ai genitori (entrambi di 21 anni). Sotto sequestro per indagini  il complesso dove alloggiavano. I genitori sono indagati per omicidio colposo. E’ un atto dovuto, ogni volta che il pm ordina un’autopsia. Ma non significa che abbiano responsabilità sulla morte della bimba. Intanto la salma è nella camera mortuaria dell’ospedale di Urbino, nessun accenno al funerale.