Fano, come tutelare i minori dalle insidie di Internet

Convegno ospitato a Fano per fare il punto della situazione. Saluti istituzionali del Vicepresidente del Consiglio Renato Claudio Minardi.  Sull’argomento è stata presentata anche una proposta di legge regionale che contempla la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni di bullismo, cyberbullismo, sexting e cyberpedofilia

Convegno su “Internet. Clinica, ricerca, istituzioni e cultura dell’ultima rivoluzione sociale”, ospitato presso la sede della Fondazione Carifano. Nel corso dell’incontro,  a cui ha portato i saluti istituzionali il Vicepresidente del Consiglio Renato Claudio Minardi, l’attenzione dei vari relatori è stata rivolta soprattutto alle peculiarità della realtà territoriale, al piano di prevenzione e formazione nelle scuole, ai contenuti della legge nazionale. Sull’argomento, come ricordato, è stata presentata anche una proposta di legge regionale che, in coerenza con la normativa nazionale approvata nel maggio scorso, ha come obiettivo quello di tutelare  la crescita educativa dei minori, promuovendo e sostenendo azioni di educazione ai nuovi media, attraverso la rilevazione, la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni di bullismo in tutte le diverse manifestazioni, del cyberbullismo, del sexting e della cyberpedofilia. Previsti diversi interventi nonchè campagne di sensibilizzazione ed informazione rivolte agli studenti e alle loro famiglie, da concretizzare anche attraverso la collaborazione dei docenti referenti per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Nella proposta di legge la Regione viene chiamata a promuovere e sostenere iniziative e progetti al fine di promuovere la “cultura della denuncia” da parte delle vittime ed è contemplata la messa in essere del “Mese di educazione ai nuovi media”, individuato in quello di febbraio, in quanto inclusivo della “Giornata nazionale contro il bullismo ed il cyberbullismo”.

Consiglio regionale Marche (A. Is.)