San Costanzo, il funerale di Martina… “Lei in cielo con i migliaia di palloncini rosa e bianchi liberati in aria”

L’assessore è deceduta domenica a soli 31 anni. Stracolma la chiesa di Sant’Agostino. La funzione religiosa è stata celebrata da don Stefano con don Gabriele e don Luca

Martina (Pagnetti ndr) non l’avevo mai vista e l’ho conosciuta solo nelle parole dei suoi paesani, grandi, piccoli e giovani della sua età in occasione dell’articolo per il suo ricordo terreno. Talmente sono rimasto impressionato dai commenti, in particolare… “sorriso contagioso che arriva al cuore, condivisione di gioie e dolore, preziosità e purezza d’animo, forza, intelligenza, dolcezza e gentilezza... “, ovvero le parole dell’amica Margherita (Pedinelli ndr), che qualcosa mi ha spinto ad andare al funerale per renderle omaggio. Oceanica la folla davanti e dentro la chiesa, penso che San Costanzo sia stato tutto lì. Le lacrime e una così forte emozione in tutti i presenti non l’avevo mai vista durante la lettura del suo scritto lasciato a tutti noi. Con voce rotta dalle lacrime l’amica sindaco Margherita ha letto il lungo messaggio ricco di positività che solo un animo sereno e tranquillo poteva vedere oltre al male fisico. Non ricordo le parole esatte ma non un accenno alla tristezza o alla rabbia di un destino crudele, anzi lei vedeva il suo bicchiere mezzo pieno! Il suo messaggio è stato quello di dirci di  superare qualsiasi difficoltà terrena, perché oltre c’è di più. L’abbraccio lasciato era specificatamente rivolto a tutti noi presenti ed anche a me che non la conoscevo. E quando il feretro è uscito dalla Chiesa una moltitudine di palloncini bianchi e rosa sono stati liberati in aria… era Martina che saliva in cielo.