Cagli capofila del Contratto di Fume per il Biscubio Bosso Burano e Candigliano

Contratto di fiume, si tengono a Jesi, Mercoledì 10 Gennaio, presso Sala Convegni Fondazione Colocci, gli Stati Generali dei Contratti di Fiume della Regione Marche.

Attualmente nella nostra regione ben 6 Contratti di Fiume, (Misa-Nevola, Esino, Bassa Val d’ Aso, Alto Metauro bacini del Biscubio, Bosso Burano e Candigliano, Foglia e Musone) hanno preso avvio sottoscrivendo un Manifesto di intenti condiviso anche dalla Regione Marche in conformità ai requisiti emanati dal Ministero dell’ Ambiente. Questi 6 processi di Contratto di Fiume hanno iniziato le loro attività e altri percorsi di Contratto di Fiume sono annunciati quali quello per il Basso Metauro, per il Contratto di Costa alla foce dell’ Aso e nella val di Chienti del Maceratese per il Fiastrone. Scopo della giornata è quello di far emergere lo stato dell’arte di questi strumenti innovativi e di rappresentare alle istituzioni regionali la necessità di sostenere anche economicamente i processi dei Contratti di Fiume regionali per velocizzarne la loro attuazione, tenuto conto che questi strumenti sono ormai riconosciuti a livello mondiale e nazionale come quelli più idonei da utilizzare per la copianificazione e coprogettazione sia strategica che attuativa degli interventi sui territori fluviali, attraverso il dialogo sociale e il coinvolgimento dei soggetti locali interessati.

La recente dichiarazione di Roma dell’ ottobre 2017 – Summit Internazionale “I grandi fiumi del mondo si incontrano” – ha sancito la necessità di avere a disposizione piattaforme di dialogo, quali appunto i Contratti di Fiume o di Acquifero” e la risoluzione della Commissione Ambiente della Camera dei deputati del 15 novembre 2017, approvata all’unanimità, ha ulteriormente riconosciuto l’importanza di attuare i Contratti di Fiume, collegialmente condivisi nell’ambito di un procedimento partecipato con la collettività, per proteggere e valorizzare i corsi d’acqua e il territorio circostante.

L’evento di Jesi prevede una sessione al mattino Moderata da Endro Martini ( Sigea Marche, membro del Tavolo Nazionale Contratti di Fiume ) e da David Belfiore Direttore della Riserva Ripabianca , per fare il punto sullo stato di avanzamento dei Contratti di Fiume, valutare criticità e opportunità di questi nuovi percorsi e richiedere il sostegno anche economico alla Regione, a cui parteciperanno referenti tecnici dei sei Contratti di Fiume e i componenti del Tavolo regionale di coordinamento, aperta a interventi dalla sala, che si concluderà con un position – paper che verrà presentato alla Tavola rotonda del Pomeriggio.

Parteciperanno alla sessione del pomeriggio i Sindaci dei Comuni capofila dei sei Contratti di Fiume, tra cui anche il Comune di Cagli con Alberto Alessandri , il Consigliere Andrea Biancani, Presidente III Commissione Consiliare Regionale, il Consigliere Gino Traversini, Presidente II Commissione Consiliare Regionale, Riccardo Maderloni del Coordinamento GAL Marche, Maurizio Mangialardi, Presidente ANCI Marche, Michele Maiani , Presidente UNCEM Marche e Claudio Netti Presidente del Consorzio Bonifica Marche.

Le conclusioni della giornata sono affidate ad Angelo Sciapichetti, Assessore regionale all’ ambiente , alle risorse idriche e alla difesa del suolo della Regione Marche.

Endro Martini, 9 gennaio 2018