Danilo Celano, da San Lorenzo in Campo punta la Vuelta

Un 2017 da incorniciare per il ciclista laurentino Danilo Celano, un anno pieno di successi.  Da menzionare la strepitosa vittoria nella classica italiana Giro dell’Appennino senza dimenticare, nella settimana internazionale “Coppi e Bartali”, la conquista della maglia di miglior scalatore. Nel “Tour of the Alpe” ha vestito la maglia azzurra della Nazionale, ottenendo un eccellente ottavo posto nella classifica generale. Tutto questo gli ha permesso di firmare già a metà stagione, un contratto biennale con la squadra professionistica spagnola “Caja Rural Seguros RGA”. Occasione per disputare il prossimo anno anche la Vuelta di Spagna. Importante è stato anche il proseguo dell’annata che gli ha permesso di mettersi in mostra e partecipare a numerose gare tra cui il Giro di Turchia. Anche qui è stato protagonista: ha avuto la soddisfazione di indossare per un periodo la maglia di leader nella classifica degli scalatori.  Il profilo: Danilo nasce a Vasto in Abruzzo nel 1989; inizia la carriera di ciclista nelle Marche dove vive con la sua fidanzata Ilaria di San Lorenzo in Campo. A diciassette anni si appassiona al ciclismo ed esordisce a Campocavallo con la squadra Mengoni Usa. Continua nella trafila di categorie a correre per anni con squadre marchigiane come la Scap Foresi e Montegranaro. Il salto di qualità avviene nel 2015 con quattro importanti successi con la squadra toscana Futura Team di Franco Chioccioli (il vincitore del Giro d’Italia del 1991), che lo proietta al professionismo vestendo i colori della squadra Amore e Vita di Lucca. Le sue doti di scalatore gli permettono sempre ottimi risultati e i successi di quest’annata fanno ben sperare per un positivo 2018.