Slot e apparecchi da gioco, obbligo della formazione

Norme per la prevenzione e il trattamento del giuoco d’azzardo patologico e della dipendenza da nuove tecnologie e social network: nuovi obblighi per esercenti e personale impiegato nelle sale da gioco o da biliardo nonché negli altri esercizi commerciali o pubblici o circoli privati ed associazioni o nelle aree aperte al pubblico, autorizzati alla pratica del gioco o all’installazione di apparecchi da gioco. Sono state approvate dalla Regione Marche le linee guida per la formazione obbligatoria, in attuazione della L.R. n. 3/2017 “Norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico e della dipendenza da nuove tecnologie e social network”.

Questi in sintesi i principali contenuti della deliberazione legislativa:

  • Gli esercenti sono tenuti ad esporre in maniera visibile il materiale informativo.
  • Il materiale informativo previsto è esposto anche su ogni apparecchio e congegno per il gioco.
  • E’ vietata qualsiasi attività pubblicitaria relativa all’apertura o all’esercizio delle sale da gioco o in cui sono istallati apparecchi da gioco.
  • Il personale operante negli esercizi è obbligato a frequentare i corsi di formazione come sotto riportato:
    – soggetti destinatari del corso sono gli esercenti, il personale impiegato nelle sale da gioco sale da biliardo o da gioco, nonché negli altri esercizi commerciali o pubblici o circoli privati ed associazioni o nelle aree aperte al pubblico, autorizzati alla pratica del gioco o all’installazione di apparecchi da gioco. NOTA IMPORTANTE: è obbligato anche l’esercente che detenga apparecchi da gioco anche senza specifica autorizzazione amministrativa.
    – I soggetti destinatari sono tenuti ad ottemperare all’obbligo di partecipare al corso di formazione entro il 3 marzo 2018.
    – Al fine dell’ammissione al corso di formazione i soggetti interessati devono avere un’età non inferiore ai diciotto anni.
    – Il corso è della durata di 12 ore e la frequenza è obbligatoria per tutte le ore; al termine del corso, verrà rilasciato un attestato di frequenza.
    – Le sanzioni previste per il mancato assolvimento degli obblighi specificati in precedenza vanno da € 1.000,00 a € 6.000,00.
Nota stampa Confcommercio Pesaro-Urbino