Cagli, Erasmus + and Mobility: la chiave per il successo!

Sono terminate da poco all’I.I.S. ‘G. Celli’ di Cagli con i suoi tre indirizzi I.T.E., I.P.S.S.A.R., I.P.I.A., le selezioni per il nuovo progetto Erasmus + ‘Marche di Charme 2017’ che ribadisce così la vocazione alla mobilità che l’Istituto porta avanti sin dagli anni dei progetti ‘Comenius’ e ‘Leonardo da Vinci’. Anticipato già in occasione del convegno di disseminazione del 7 dicembre 2017 dal titolo ‘Erasmus + and Mobility: the right skills for the glocal village’ che si è tenuto presso l’Aula Magna dell’Istituto, il nuovo progetto, che fa seguito a quello dello scorso anno ‘Quality – Welcoming 2016’, consentirà a 19 studenti del quarto e quinto anno di effettuare l’alternanza scuola-lavoro in uno dei paesi partner da scegliere tra Regno Unito, Francia e Spagna. Durante le cinque settimane di mobilità gli allievi avranno la possibilità di consolidare le soft skills, fondamentali per il proseguimento degli studi così come per il mondo del lavoro, oltre ad avere l’occasione di approfondire e mettere in pratica le proprie conoscenze e competenze linguistiche. Al termine dell’esperienza gli studenti, che nel frattempo avranno incrementato il proprio bagaglio culturale, riceveranno l’Europass Mobility, unico documento insieme all’ECDL e alle certificazioni linguistiche ad avere un riconoscimento europeo. Adeguati incontri di formazione pedagogica e linguistica prepareranno naturalmente gli allievi ad affrontare lo shock culturale della mobilità con le carte giuste per garantire il loro successo formativo. Il valore aggiunto del progetto è dato anche dal fatto di esser nato all’interno di una rete di scuole composta dall’I.I.S. di Cagli, l’I.I.S. Polo 3 di Fano, l’ex I.T.E. ‘Battisti’ ora accorpato al Polo 3, l’I.I.S. ‘Raffaello’ di Urbino, e l’I.P.S.S.A.R. ‘Panzini’ di Senigallia come scuola capofila, il tutto coordinato da Fortes, Impresa Sociale non profit di Vicenza.

Silvia Moscioni, docente di inglese presso il Polo G. Celli di Cagli