Terre Roveresche, la tradizionale corsa dei Babbi Natale fa il pieno d’entusiamo

Con l’andatura regolata dalla slitta di Babbo Natale, la classifica non aveva importanza e lo scopo era di iniziare ad assaporare la gioia e l’allegria del prossimo Natale. Così  ieri domenica 17 dicembre, a Terre Roveresche si è effettuata  la tradizionale corsa dei Babbi Natale. La partenza è di nuovo stata riportata a Barchi e passando per Orciano si è giunti al Poggio dove era previsto un piccolo ristoro.  La corsa è poi continuata alla volta di  San Giorgio in cui  si sono aggiunti i ragazzi della scuola Padalino.

Nello stesso momento a Piagge i piccoli elfi hanno iniziato a correre  attorno al castello ed al termine vi è stata la ricompensa di  una ottima cioccolata calda. Quando poi è arrivato al traguardo di Piagge il gruppone dei Babbi Natale, in una festosa folla allietata dal suono della musica, è stato distribuito anche té caldo, vin brulè, castagne, panettoni e polenta di San Costanzo. Il tutto è stato offerto da Pro Loco Piagge, GS Lubacaria ed Avis, che ha anche dato la possibilità di acquistare un cuore di cioccolato il cui ricavato andava a favore di Theleton.

Oltre cinquecento sono stati gli iscritti fra cui molti amministratori comunali e la partecipazione anche della sindaco Margherita Pedinelli contorniata  dai suoi paesani di San Costanzo.  Tutto si è svolto con la massima regolarità sotto l’attento controllo delle guardie municipali di Terre Roveresche dirette della capitano Milena Orlandi.