Serrungarina, domenica sera note di beneficenza con le armoniche giottesche dell’italo-brasiliano Marcelo Catania

Lo scopo della serata è raccogliere soldi per l’acquisto di un mezzo di trasporto per le necessità dei malati di sclerosi multipla

La molla che ha mosso Paolo Monti di Serrungarina ad organizzare questa serata di beneficenza è  la sua amicizia con un  portatore di sclerosi multipla e la consapevolezza della necessità di fondi per  la ricerca. Ma lo scopo della serata è quella di raccogliere soldi per l’acquisto di un mezzo di trasporto per le necessità dei malati di sclerosi multipla.  E quando l’amico pianista italo brasiliano Marcelo Catania di ritorno da una serata di beneficenza nei paesi terremotati venne per un saluto, Paolo  propose all’artista di suonare le sue armoniche giottesche a Serrungarina. Il ricavato sarebbe andato a favore dell’AISM provinciale di Pesaro Urbino ed all’associazione Gea impegnata nel progetto Cottini. Questo concerto è una composizione del pianista effettuata nella Cappella dei Scrovegni di Padova, in cui sono state tradotte in note musicali, la potenza comunicativa del ciclo pittorico.

L’artista ha focalizzato le scene più significative del dipinto, dall’incontro di Gioacchino ed Anna, alla vita di Maria, all’Annunciazione, all’infanzia di Gesù e via dicendo fino al giudizio universale. Ora la sera di domenica 17 dicembre alle ore 21,15 nella chiesa parrocchiale di Serrungarina per creare quell’atmosfera pittorica verranno proiettate le immagini giottesche della Cappella degli Scrovegni e Marcelo Catania suonerà la sua musica per la nostra delizia. L’evento è stato patrocinato dal Comune di Colli al Metauro con la partecipazione all’organizzazione della Associazione Gea, di cui è paladina nel territorio a favore dell’AISM. “Non mi resta – ci dice Paolo –  invitarvi numerosi alla serata, pensando che nelle nostre festose giornate natalizie, ci sono persone meno fortunati di noi che hanno bisogno di un aiuto”.