Targa clonata, cinque multe recapitate a un cittadino di Fermignano sono in realtà a carico di una signora di Como

Il postino in questo caso suona cinque volte nella porta dell’abitazione di un cittadino di Fermignano: in ciascun caso per recapitargli 5 multe per quasi mille euro di contravvenzione (e 15 punti scalati dalla patente) per eccesso di velocità. Ma lui quelle strade (la famosa autostrada Salerno-Reggio Calabria) mai le aveva percorse. E allora? Si è rivolto agli agenti della polizia stradale di Urbino, che dopo aver preso visione delle immagini dell’auto ripresa dal sistema Tutor, hanno fatto tutte le verifiche del caso arrivando alla conclusione. Semplice: l’automobilista in questione, ovvero il vero proprietario dell’autovettura che aveva violato il codice, era una donna residente in provincia di Como ci circa 50 anni. Aveva contraffatto la targa dell’auto, diversa da quella del fermignanese, cambiando una delle lettere da “F” in “E”. Le venivano quindi notificate le cinque contravvenzioni con conseguente denuncia in stato di libertà alla procura di Salerno. E per il femignanese un bel sospiro di sollievo e un Natale più sereno!