Tutti i numeri (eccellenti) di Odontostomatologia chirurgica e speciale di Torrette di Ancona

Visita del presidente della Regione Luca Ceriscioli alla SOD di Odontostomatologia Chirurgica e Speciale dell’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti” di Torrette di Ancona, struttura sanitaria per la prevenzione e cura delle patologie orali e chirurgia odontostomatologica negli adulti e bambini clinicamente vulnerabili cioè pazienti le cui condizioni di salute possono essere gravemente pregiudicate da una patologia odontoiatrica concomitante. E’ la possibilità di un ciclo completo di odontoiatria e cura delle patologie orali nei soggetti con disabilità che abbatte le barriere, e i pregiudizi, a rendere unica la struttura da tre decenni e polo di riferimento per il centro e il sud Italia, come spiega il Direttore del Reparto Vittorio Zavaglia: ”Tentiamo di dare risposte di salute a tutti i pazienti, con difficoltà e fragilità cliniche e pazienti con grosse problematiche sistemiche e chirurgiche. Seguiamo anche la cura dei pazienti con disabilità che altrove non troverebbero le strutture adeguate”. “La quantità degli interventi effettuati e la qualità, il personale specializzato, le innovazioni tecnologiche e l’avanguardia delle tecniche chirurgiche adottate – ha rilevato il presidente Ceriscioli – rendono il reparto una struttura di eccellenza che dedica gran parte della propria attività al trattamento odontoiatrico di pazienti disabili ed odontofobici non collaboranti. Momento davvero formativo per gli studenti universitari che svolgono qui il loro tirocinio”. Di rilievo i numeri delle prestazioni odontoiatriche: nel 2016 ne sono state effettuate 5.298 di cui 586 per esterni extra Regione Marche; dati che si confermano anche nei primi nove mesi del 2017. Importanti risultati anche per l’attività chirurgica 2016: 1081 il numero totale dei ricoveri di cui il 78% in Day Surgery; più della metà di tutti i ricoveri effettuati provenivano da Ancona e Provincia (Area Vasta 2), più un 6.% da extra Regione e stranieri. Dati in aumento nei primi nove mesi del 2017. Dal 2011 è Centro di Riferimento per la Regione Marche per la “prevenzione e cura della Osteonecrosi dei Mascellari associata all’uso di farmaci in pazienti dismetabolici ed oncologici ” e dal 2005 è stata riconosciuta come Centro di Riferimento Regionale per “la prevenzione e cura delle patologie orali nei soggetti disabili”. Collabora con tutte le strutture sanitarie regionali e con gli odontoiatri libero professionisti per promuovere la prevenzione, diagnosi e terapia del carcinoma del cavo orale. L’attività assistenziale si accompagna a quella didattica: l’Odontostomatologia Chirurgica e Speciale è stata individuata come struttura idonea al tirocinio formativo degli studenti del V e VI anno del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria della Università Politecnica delle Marche. ra le principali attività assistenziali: la prevenzione e cura delle patologie del cavo orale in modo particolare diagnosi precoce del carcinoma del cavo orale; chirurgia maggiore dei mascellari; e chirurgia orale (cisti, neoformazioni benigne e maligne, inclusioni profonde); correzione delle gravi atrofie mascellari e riabilitazione implantoprotesica; chirurgia piezoelettrica; laserchirurgia. Si effettua il trattamento odontoiatrico di pazienti disabili ed odontofobici non collaboranti, in sedazione venosa cosciente effettuato in collaborazione con gli anestesisti a con cadenza settimanale. A breve prenderà avvio un progetto di prevenzione e cura dei pazienti pediatrici del Reparto di Oncoematologia Pediatrica degli Ospedali Riuniti che vedrà l’impiego di un Odontoiatra dedicato e selezionato con apposito bando di concorso.

Comunicato stampa Regione Marche