Da Pesaro a Civitanova: storie di campioni locali del tavolo verde

 

Source: Pokerstars.it

Arrivano direttamente da Pesaro e da Civitanova Marche due dei talenti del poker sportivo italiano. Stiamo parlando di Marco Macellari e “richi.maniac”. Il primo è diventato celebre per aver vinto nel 2015 uno dei tornei più importanti che avvengono su internet: il Sunday Million. Il secondo è conosciuto nella comunità pokeristica italiana per essere uno dei più forti grinder del poker online. Scopriamo i più grandi successi delle loro carriere, le loro storie e le ambizioni per il futuro. Da Pesaro ai traguardi più prestigiosi del poker online italiano. È il percorso fatto da “richi.maniac” a partire dal 2010, anno in cui il pesarese ottiene il secondo posto nel Sunday Night di marzo organizzato da PokerStars. Nel 2012 un altro risultato di prestigio: ancora una seconda piazza a dicembre nel Sunday Special della casa della Picca Rossa. L’anno d’oro nella carriera di “richi.maniac” è però il 2017: a luglio di quest’anno il grinder marchigiano è riuscito a trionfare in ben due tornei, nel PL Omaha Hilo e nello Stud Hi/Lo. Nella carriera del ventiseienne Marco Macellari – nickname “M.Macellari” – i tornei domenicali di PokerStars resteranno per sempre il ricordo più bello. Proprio in una domenica di due anni fa, il giovane marchigiano ha ottenuto quello che ancora oggi è il suo più grande successo: la vittoria nel Sunday Million del 2015, uno degli appuntamenti più importanti e ricchi di partecipanti di PokerStars. Il primo traguardo di prestigio, Marco, l’ha ottenuto nel 2010, anche questa volta in un torneo domenicale, il Sunday Special. Un successo inaspettato e arrivato a soli due mesi dall’iscrizione online sulla piattaforma e che l’ha proiettato tra le stelle nascenti del poker italiano. Nato a Civitanova Marche, Macellari conosce il poker in televisione poco prima della vittoria nel Sunday Special e inizia ad approfondire lo studio della disciplina sui libri di campioni affermati come Harrington, Hansen e Daniel Negreanu. Dopo un inizio con i tornei multitavolo, il pesarese si appassiona dei Sit&Go, diventati in breve tempo la variante di gioco preferita. La passione cresce, i risultati continuano ad arrivare e Macellari decide così di tentare con il poker dal vivo. Un’esperienza che l’ha portato a partecipare a un Mini IPT nel 2010 e ad altri tornei importanti ma abbandonata dopo qualche stagione. Oggi il poker sportivo è un hobby e un divertimento per il giovane di Civitanova. Un hobby da alternare al lavoro stagionale in uno stabilimento balneare e all’altra passione principale, quella per la finanza e il trading. Nei mesi invernali, Macellari dedica alcune serate al poker sportivo, senza scadenze fisse ma con l’obiettivo di giocare gli MTT e i tornei online più importanti. Un obiettivo che gli ha permesso di realizzare il suo sogno di giocatore, quello di vincere il Sunday Million, il torneo più importante di poker online in Italia. Una vittoria che Macellari ha dedicato a chi gli è stato vicino, agli amici che l’hanno sostenuto durante il torneo e a quelli che facevano il tifo per lui in chat. Ma soprattutto una vittoria che non ha cambiato il carattere di un ragazzo che nelle interviste post-torneo ha dimostrato un’umiltà fuori dal comune e la voglia di continuare ad alternare il lavoro stagionale all’hobby del poker sportivo.