I fatti di Pesaro alla scuola “Anna Frank”: Fabbri: “Gesto vigliacco che la città condanna”. Cecconi: “Fatto barbaro”

Camilla Fabbri, senatrice

Tante le reazioni anche via social dopo le scritte presso la scuola elementare “Anna Frank” a Pesaro. Così su Twitter la senatrice pesarese Camilla Fabbri: “Un gesto vigliacco che la città di Pesaro condanna con forza, riaffermando i valori della memoria. La scuola è la prima frontiera contro l’antisemitismo e la xenofobia. Giusto l’intervento del sindaco Matteo Ricci”.

Su Facebook il deputato Andrea Cecconi (M 5 Stelle): “Ciò che è accaduto stanotte presso la scuola elementare ‘Anna Frank’ di Pesaro è quanto di più barbaro possa succedere ad una scuola che porti quel nome. Il diffondersi di episodi offensivi del ricordo dell’olocausto e della stessa Anna Frank, simbolo dell’innocenza vittima dell’orrore nazista, è sintomo di uno spregio alla verità storica che è preoccupante, oltre che vergognoso. Occorre che l’educazione alla diversità e alla memoria si svolga in maniera capillare e costante, perché tali abomini non si ripetano”.