Pergola Unita: “Infiltrazioni dal tetto della scuola, l’amministrazione sapeva tutto da due anni…”

È deplorevole quanto accaduto ieri quando, intorno all’ora di pranzo, ai genitori dei bambini della scuola dell’infanzia di Pergola si è telefonato chiedendo di andare a prendere i loro figli perché, in seguito a delle infiltrazioni di acqua in alcune stanze, la scuola sarebbe stata chiusa prima dell’orario consueto: un vero e proprio disagio per molte famiglie che si sarebbe benissimo potuto evitare. Da molto tempo, infatti, quelle infiltrazioni erano note e più volte si era già ricorsi a secchi e strofinacci! Era addirittura l’ottobre 2015 quando i nostri consiglieri comunali segnalavano agli uffici competenti preoccupanti infiltrazioni d’acqua nel tetto dell’edificio, con una nota in cui veniva caldeggiato un sopralluogo per verificare la situazione della struttura che, lo ricordiamo, ogni giorno ospita circa 130 bambini. Nonostante questo è stata necessaria un’ulteriore segnalazione da parte Dirigente scolastica – come si legge nell’ordinanza – mossa dalla preoccupazione.

A distanza di due anni, alla prima pioggia autunnale, dopo che per tutto questo tempo il problema è stato trascurato, oggi si è toccato il fondo quando si è dovuti correre ai ripari senza dare alle famiglie il tempo di organizzarsi e lasciandole con la sola certezza che l’indomani la scuola sarebbe stata di nuovo chiusa. Per sapere del giorno successivo dovranno controllare da internet. I fatti evidenziano una grave negligenza da parte del sindaco, dell’assessore Castratori e della vice sindaco Marta Oradei che oggi è corsa sui giornali a minimizzare il problema, i quali da almeno due anni erano a conoscenza del problema e non hanno attivato interventi adeguati e risolutivi.
Le famiglie sapevano che da molti mesi entrava acqua dal soffitto? Forse loro no, ma all’amministrazione il problema era stato notificato. Non si poteva intervenire nei mesi in cui non era in corso l’attività didattica?! Tutto ciò accade solo un paio di settimane dopo la nostra denuncia di situazioni di incuria e degrado che attanagliano la cittadina a ulteriore dimostrazione che l’amministrazione manca completamente di un piano di manutenzione di queste strutture. Una mancanza che spesso rende necessari costosi interventi straordinari e che, come in questo caso, procura forti disagi alle famiglie pergolesi. Un’ultima, significativa sottolineatura: le copiose piogge di queste ore a cui fa riferimento l’ordinanza non hanno creato alcun problema nelle scuole della nostra provincia, tranne che a Pergola. La stessa ordinanza non stabilisce il termine dei lavori, pertanto in questo momento non sappiamo quando potrà riprendere la regolare attività scolastica. Nell’interesse di tutti ci auguriamo il prima possibile! Nel frattempo ci attiveremo per verificare l’effettivo ‘stato di salute’ degli edifici scolastici nel nostro territorio poiché è evidente che certe rassicurazioni scritte in fretta e furia nei post informativi dell’amministrazione non bastano più a tranquillizzare i cittadini.
Vogliamo vederci chiaro.

Comunicato stampa Pergola Unita