In arrivo la settima edizione di “Con le parole giuste. Le parole della giustizia nella filosofia, nella letteratura, nella società”

Tutto è pronto per la settima edizione della rassegna “Con le parole giuste. Le parole della giustizia nella filosofia, nella letteratura, nella società”, organizzata dal Comune di Fano (Assessorato alle Biblioteche e alla Legalità Democratica, Mediateca Montanari, Biblioteca Federiciana) e dalla Fondazione Federiciana in collaborazione con l’Associazione Nazionale Magistrati – sezione Marche, che sarà inaugurata il 21 novembre con l’incontro “Scuola. Superare la povertà educativa”.

Lo scopo di questo evento è quello di stimolare a riflettere su determinate parole che in ambito giudiziario hanno un significato, ma che in altri contesti assumono tutto un altro valore. Le parole di quest’edizione sono di estrema attualità: scuola, libertà, potere, patrimonio, persona, paesaggio, giustizia, vittime. Queste 8 verranno analizzate osservandone il significato e le conseguenze di ognuna di esse in determinati contesti.

Dopo il successo degli ultimi anni, anche l’edizione 2017-2018 sarà caratterizzata da personalità di spicco nei campi dell’impegno civile, della filosofia e della letteratura che andranno ad accompagnare il fitto programma dell’evento. Tra questi, il giornalista Giulio Cederna sarà presente all’inaugurazione del 21 novembre con l’incontro “Scuola. Superare la povertà educativa”. A seguire il secondo incontro dal titolo “Libertà. Un diritto irrinunciabile” che si terrà il 6 dicembre con ospite la giornalista Asmae Dachan. Il 2018 si aprirà con l’appuntamento “Potere. Miseria e nobiltà del capitalismo italiano” con ospite il giornalista del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli. Successivamente avremo “Patrimonio. In difesa della cultura” lo storico dell’arte Tomaso Montanari il 14 febbraio, “Persona. In ricordo di Stefano Rodotà” il 3 marzo con ospite il presidente dell’Istituto italiano per gli studi filosofici Massimiliano Marotta, “Paesaggio. Prima che sia troppo tardi” il 23 marzo che vedrà come ospiti l’archeologo e storico dell’arte Salvatore Settis e l’ex ministro e direttore dell’Enciclopedia Treccani Massimo Bray. “Giustizia. Basta la parola?” sarà il titolo dell’incontro di aprile con il magistrato e giudice di Cassazione ed ex pm di Mani pulite Piercamillo Davigo, “Vittime. Per non dimenticare” il 10 maggio con Giovanna Gagliardo.

Numerose le associazioni e le istituzioni coinvolte, in primis con l’Istituto Olivetti che per ogni appuntamento individueranno una grafica a rappresentare il tema trattato.

Il programma della rassegna potrebbe subire variazioni; pertanto vi invitiamo a seguire gli aggiornamenti sul sito della MeMo e sulle pagine social annesse.