Cagli, cordoglio per la scomparsa della ricercatrice Graziella Picchi

salus

La ricordo al Gal Montefeltro Leader all’epoca del mio rapporto di lavoro con il Gruppo di azione locale con sede a Urbania. Era la fine degli anni Novanta. Ricordo il suo impegno e soprattutto le sue parole mai banali quando toccava temi a lei cari, la nostra terra, i prodotti tipici, le produzioni agroalimentari, la sua umiltà, un riferimento per gli enti di tutto l’entroterra. Quel territorio che lei amava. Graziella Picchi ci ha lasciato lunedì mattina, domani ci saranno i funerali. E’ stata trovata morta in casa nella frazione di Cai Mercati (Cagli) dove viveva da sola. E’ stato uno dei tre figli che abita a Pesaro a fare la triste scoperta dopo essere stato allertato da alcuni vicini che da qualche giorno vedevano l’auto di Graziella parcheggiata davanti casa.  Oggi ci sarà l’autopsia per scoprire le cause del decesso, domani i funerali alle 11 nella chiesa di Pianello. Tanti i messaggi di cordoglio. Queste le parole del presidente della Provincia Daniele Tagliolini su facebook: “Ci ha lasciati Graziella Picchiscrive Tagliolini – sociologa rurale, autrice di innumerevoli libri legati all’ambiente, alle produzioni tipiche e all’alimentazione, appassionata divulgatrice dei suoi tanti studi sulla civiltà contadina e sulle tradizioni, così come sulle erbe spontanee ed i prodotti genuini delle nostre terre. E’ stata un punto di riferimento importante anche per l’organizzazione di eventi che hanno visto al centro la qualità degli alimenti e le produzioni tipiche, valorizzando non solo Cagli, ma le aree interne in generale. Insieme al cordoglio per la sua scomparsa, esprimo riconoscenza per quanto ci ha saputo tramettere e per l’entusiasmo con cui ci ha regalato il suo sapere”. Da oggi pomeriggio e fino a venerdì 10 novembre alle 9,30 del mattino, presso la camera mortuaria dell’ospedale di Urbino, si può salutare Graziella Picchi. Alle ore 10, da Urbino, si muoverà il corteo funebre per Pianello (di Cagli). Nella chiesa di Pianello alle 11 si svolgerà la cerimonia funebre, dopodichè, il corteo porterà Graziella al cimitero di Piovarella. Per lei parole di stima anche di Fernanda Sacchi (Unione montana dell’Alta Valle del Metauro) e di molti esponenti degli enti locali.