Poesia “I territori dell’appartenenza”: ad Apecchio il premio alla classe terza della primaria di Sant’Ippolito

salus

Nella suggestiva cornice di palazzo Ubaldini ad Apecchio gli alunni della classe terza della scuola primaria di Sant’Ippolito con l’insegnante Fadia Fugazza sono stati premiati quali vincitori del concorso nazionale di poesia “I territori dell’appartenenza” con una targa dal sindaco di Apecchio e dalla coordinatrice del concorso Paola Martinelli. Bell’inizio di anno scolastico per tutti i piccoli poeti. Il concorso è stato indetto dall’Istituto Benalba di Napoli.  Ha trionfato la poesia collettiva “La valle delle Madonnine” per la quale i piccoli sono stati premiati ad Apecchio. Inoltre gli alunni Jacopo Pitorri, Cristian Tinti e Virginia Valentini si sono qualificati rispettivamente 1°, 3° e “con segnalazione” nel concorso di poesia indetto dall’associazione “Versante” di Ancona, con i testi in vernacolo “La tavla parechieta” e “Tel forn” mentre è in italiano la poesia di Virginia “Capelli”. La premiazione avverrà presso la ex sala consiliare di Ancona il 6 ottobre. Gli scolari di Sant’Ippolito, hanno vinto anche altri premi nel corso degli anni. A cominciare da quello nazionale di poesia dialettale “Salva la tua lingua locale” promosso dall’Unpli, Unione nazionale Pro loco. Per questi sono stati ricevuti anche dal presidente del Consiglio Regionale Mastrovincenzo, dal vice Minardi e dall’assessore Bravi. La stessa in precedenza si era portata a Sant’Ippolito per complimentarsi con i piccoli che a loro volta hanno voluto dedicare proprio all’assessore Bravi una poesia in dialetto.