Cartoceto, da domani la 41°mostra mercato dell’olio e dell’oliva

La festa che abbraccerà questo e il successivo fine settimana, 4-5 e 11-12 novembre, non parlerà solo di olio ed enogastronomia ma ha l’obiettivo di allargare il target dei visitatori, proponendo al pubblico spettacoli , musica, arte ed intrattenimento anche per i più piccoli.

Torna alle origini la presentazione della 41°mostra mercato dell’olio e dell’oliva presso l’istituto alberghiero Santa Marta di Pesaro.
Il sindaco Enrico Rossi assieme al presidente della Pro Loco Paolo Gilebbi e al presidente del Consorzio Dop Cartoceto convalidano il rapporto di collaborazione con l’istituto pesarese.
L’olio di Cartoceto come eccellenza unica del territorio delle Marche si affida alle giovani mani degli chef che ne esaltano la qualità ottima di quest’annata davvero speciale acclarato come il migliore degli ultimi 10 anni e particolarmente ricco di polifenoli.
La festa che abbraccerà questo e il successivo fine settimana, 4-5 e 11-12 novembre, non parlerà solo di olio ed enogastronomia ma ha l’obiettivo di allargare il target dei visitatori, proponendo al pubblico spettacoli , musica, arte ed intrattenimento anche per i più piccoli.
Dopo 5 anni la piazza del paese torna completamente libera e aperta alla manifestazione e ad essa si unisono i borghi e anche la Cartoceto sotterranea.
Degustazione di olio, vini e formaggi direttamente dai produttori per un acquisto Km 0, partner dell’edizione anche la Coldiretti.
Sentieri verdi in bici o a piedi tra le colline del cartocetano con tappe nei vari frantoi e aziende vitivinicole, ma anche alla riscoperta dell’utilizzo delle erbe di campo.
Mostra fotografica in omaggio al Maestro Mario Dondero con opere che ritraggono proprio il borgo, visto attraverso gli occhi dell’artista, che nel 2003 si fermò qualche giorno nel paese.
Arte portata anche dai ragazzi del liceo artistico Mengaroni di Pesaro che presentano le loro opere in diversi siti. Tanta musica, anche con concerti con Fabio Concato, Greta Panettieri (una delle migliori cantanti jazz italiane) e P-Funking Band (più volte sul palco del Primo maggio a Roma) e tanto altro ancora. Laboratori e spettacoli per i più piccoli e non solo. Mira alto Cartoceto che si pubblicizza anche a livello nazionale tramite le agenzie di viaggio. Ambizione del borgo che porta ogni anno sempre più visitatori ad una manifestazione ben consolidata e sempre di gran riuscita. I ringraziamenti degli organizzatori vanno a tutti i partecipanti e soprattutto ai volontari che hanno a cuore Cartoceto e si prodigano per la riuscita del festival.