La denuncia dei consiglieri di Pergola Unita: “Incuria e degrado per le vie del paese”

“Preoccupazione e imbarazzo sono le parole che riassumono la posizione di alcuni pergolesi che da tempo ci segnalano situazioni di degrado nel capoluogo e nelle frazioni del nostro Comune”, dichiarano i consiglieri di Pergola Unita.  “Da anni assistiamo al diffuso stato di incuria in cui versano beni e infrastrutture. È una questione che intacca la qualità della vita di ogni cittadino nonché contribuente, oltre a ledere l’immagine pubblica di un centro che aspira a essere meta per turisti e nuovi potenziali abitanti. Già nell’agosto 2014 proponemmo con una mozione l’adozione di uno strumento gratuito (l’applicazione ‘Decoro Urbano’) con cui tutti possono segnalare all’amministrazione questo tipo di problemi, permettendo la tempestiva attivazione degli uffici preposti. La mozione non venne accolta dalla maggioranza e, a quanto pare, la questione è stata lasciata senza una gestione d’insieme. Negli ultimi  anni, per esempio, i giardini storici di piazza IV novembre non sono stati oggetto dei necessari interventi di manutenzione; fortemente trascurati per anni, solo di recente sono stati riqualificati, ma rischiano di essere un caso isolato, un’oasi nel deserto. Non è solo un fatto di bellezza, prima di tutto è un problema di sicurezza e di risparmio per gli abitanti: tombini completamente otturati da erba e terra non ricevono acqua come dovrebbero e causano allagamenti, giochi rotti sono pericolosi per i bambini, marciapiedi in pessime condizioni costituiscono più che un disagio per gli anziani e così via.  La mancanza di manutenzione genera rischi per le persone e oltretutto aumenta i costi quando si tratta di realizzare interventi straordinari. Per tutti questi motivi vogliamo una Pergola bella e sicura da vivere 365 giorni all’anno!”.

Un  volantino informativo dell’Associazione politico-culturale Pergola Unita  accende i riflettori… “su casi di incuria che si incontrano facendo un giro in paese: vie delle zone storiche invase dalle erbacce, bagni pubblici con evidenti segni di abbandono e sporcizia, parchi pubblici e zone verdi con scenari da periferia, giochi rotti, , marciapiedi in pessime condizioni, strade che collegano Pergola e le frazioni dissestate e spesso disseminate di veri e propri crateri, etc”. “Spesso una segnalazione può fare molto: ad esempio lo scorso 16 agosto abbiamo segnalato via Pec all’ufficio tecnico dei tombini otturati e dopo qualche tempo gli operai sono intervenuti. È nostro diritto di cittadini e contribuenti vivere in un paese sicuro e accogliente; in mancanza di una politica fatta di monitoraggio e manutenzione è nostro dovere richiamare l’attenzione su ogni situazione di pericolo e degrado, affinché si intervenga, restituendo a Pergola un aspetto quotidiano molto più curato e gradevole.”