Pesaro, venerdì la presentazione del volume “La Marca nella geopolitica del XVI secolo fino alla battaglia di Lepanto”

Per la serie “Pesaro Storie”, proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro (assessorato alla Bellezza) e con il liceo “Mamiani”, venerdì 27 ottobre 2017 alle ore 17,30 presso la sala del Consiglio comunale di Pesaro (piazza del Popolo, 1 – 61121 Pesaro) viene presentato il volume di Silvia Gaetani “La Marca nella geopolitica del XVI secolo fino alla battaglia di Lepanto” – (Andrea Livi ed., 2016, pp. 314). L’autrice ne discute con Paolo Coppari. La presentazione rientra nel corso “Storia e Cittadinanza”, inserito nella piattaforma S.O.F.I.A. per la formazione dei docenti quale attività di formazione ai sensi dell’art. 1 comma 124 della legge 107/2015. Utilizzabile anche a scopo didattico, quest’opera – già in seconda edizione – è il frutto di una minuziosa ricerca su quelle fonti storiche – fondi archivistici e letteratura esistente – che sono alla base della disciplina “Storia”. Redatta senza l’aggiunta di interpretazioni personali, che potessero romanzare la realtà, la ricerca è presentata in modo da abituare gli studenti a lavorare direttamente sulle fonti. L’autrice presenta una storia sotto l’aspetto umano, nominando sempre, per quanto possibile, i tanti “senza nome” che fecero l’impresa al fianco e al seguito di protagonisti già noti, da don Giovanni d’Austria a Marcantonio Colonna, da Alessandro Farnese a Sebastiano Venier, per non dire di Francesco Maria della Rovere, allora principe di Urbino. Nella grande impresa di Lepanto, e nelle vicende che le ruotano attorno, viene in particolare evidenziata la presenza e la partecipazione di uomini della Marca, da Urbino a Cingoli, da Fano a Corinaldo e a Fermo. Silvia Gaetani è una docente di Filosofia e Storia, con la passione della filosofia platonica e della storia della prima età moderna, soprattutto il Cinquecento; ama comunicare ai suoi alunni queste discipline “vive”. Paolo Coppari, docente di scuola secondaria di primo grado, collabora da anni con Clio ’92 (associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia) e ha pubblicato diversi saggi nel campo della Didattica della storia. Dal 2008 è coordinatore della rete regionale “Le Marche fanno storie”; dal giugno 2016 ricopre la carica di presidente dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea “M. Morbiducci” di Macerata. Insieme a Maria Catia Sampaolesi, nel 2017 ha curato il volume Un mare di Storia. Materiali e strumenti per una geostoria dell’Adriatico.

 Società Pesarese di Studi Storici