Provincia, il bilancio di previsione approvato all’unanimità dal consiglio provinciale: 6,9 milioni di euro per strade e scuole

Tagliolini: “E’ stata una sfida, visti i 17 milioni di euro di prelievi da parte dello Stato. Ringrazio l’intero consiglio e tutti i sindaci del territorio per il lavoro di squadra che ha portato a questo risultato”
Bilancio di previsione 2017 approvato all’unanimità questa mattina dal consiglio provinciale, dopo il parere favorevole espresso sempre all’unanimità dall’Assemblea dei Sindaci, che riunisce tutti i primi cittadini del territorio provinciale. Un bilancio, quello presentato dal presidente della Provincia Daniele Tagliolini, che mette in campo 6,9 milioni di euro di interventi per strade e scuole e che ha visto il parere favorevole, senza alcuna riserva, dei revisori dei conti, per la sua “coerenza interna, la congruità e l’attendibilità contabile”. “Avere un bilancio solido non era affatto scontato – ha evidenziato Tagliolini – visto che dal 2011 lo Stato non trasferisce più risorse alle Province ed anzi, dal 2014 li preleva dalle loro casse. Solo nel 2017 abbiamo avuto prelievi forzosi per quasi 17 milioni di euro, derivanti per la maggior parte dalle imposte pagate dai cittadini per RcAuto e Ipt, soldi che avrebbero dovuto restare sul territorio ed essere impiegati per le nostre strade e le nostre scuole. Nonostante ciò, grazie anche alla collaborazione istituzionale con Regione Marche, Anci, Upi e Ministero dell’interno, che hanno consentito di riportare alcune risorse nazionali e regionali nei territori, siamo riusciti a predisporre il documento di programmazione e a rendere più stabili alcune voci”. Al riguardo il presidente ha ringraziato i consiglieri provinciali che lo hanno sempre sostenuto offrendo piena collaborazione. Come ha spiegato Tagliolini, sul versante della viabilità sono stati previsti 1,4 milioni di euro nella spesa corrente (di cui 600mila per emergenza neve e 800mila per la manutenzione delle strade) ed 1,5 milioni di euro di investimenti per interventi che riguarderanno tutto il territorio provinciale, da attuarsi in parte entro la fine dell’anno, in parte nella primavera del 2018. “Per quanto riguarda le scuole – ha aggiunto – abbiamo destinato 200mila euro per le infiltrazioni negli istituti che presentano maggiori problemi, mentre potremo effettuare interventi importanti dal punto di vista della sicurezza grazie ad un progetto per verifiche su solai e controsoffitti che avevamo presentato e che farà arrivare alla Provincia 3,8 milioni di euro, avendo potuto accedere ad una ripartizione di fondi nazionale”.
Ufficio stampa Provincia - Pu (G. R.)