Colli al Metauro: l’impegno del sindaco Stefano Aguzzi contro il degrado

Stefano Aguzzi sindaco di Colli al Metauro

Stefano Aguzzi sindaco di Colli al Metauro si è messo subito al lavoro contro il degrado in cui ha trovato il nuovo Comune: strade dissestate, parchi senza d’illuminazione, mura dei borghi infestati di erbacce, fontane senz’acqua e l’orologio della torre civica di Montemaggiore fermo da anni.  Per quello che riguarda l’organizzazione burocratica <<puntiamo all’assunzione di cinque nuovi dipendenti, incrementando la presenza del segretario generale sul quale possiamo contare al momento solo due giorni a settimana. Tutto questo per garantire risposte puntuali alle giuste richieste di cittadini, professionisti e imprese. Diciamo basta alle tante pratiche urbanistiche inevase e alla mancanza di progetti da finanziare>>. Insomma per Aguzzi ci sono <<obiettivi concreti da centrare a cominciare da un riassetto complessivo dei tre Piani regolatori generali evitando altro “consumo” di territorio, realizzare gli investimenti in essere e tenere sempre in primo piano la questione delle scuole a cominciare dal consolidamento di quella primaria di Saltara per passare alla messa in sicurezza degli altri plessi. Entro il prossimo anno contiamo di ampliare i cimiteri di Montemaggiore al Metauro e Serrungarina. l’anno successivo quello di Saltara>>. Per il sindaco Aguzzi resta prioritaria la realizzazione di un auditorium come punto di riferimento per l’intero comprensorio. Progetto preannunciato dal primo momento della campagna elettorale. Per valorizzare il territorio altro obiettivo del sindaco è quello legato ai Borghi della Qualità per migliorare la qualità della vita e l’offerta turistica e culturale.