Barriere architettoniche, il consiglio regionale chiede il rifinanziamento del fondo sociale

L’Assemblea legislativa regionale ha approvato la mozione di cui è firmatario il Vice Presidente Renato Claudio Minardi

Via libera del Consiglio regionale delle Marche alla mozione sugli “Interventi per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche – rifinanziamento del Fondo Speciale” di cui è firmatario il Vice Presidente del Consiglio regionale Renato Claudio Minardi. “Ripristinare il Fondo speciale per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici pubblici e i quelli privati è una sfida di civiltà – ha dichiarato Minardi in aula – di rispetto dei diritti inviolabili delle persone, nonché di giustizia sociale. I temi della disabilità e dell’autosufficienza rappresentano una problematica globale”. Sono diversi anni, in base alla legge nazionale del 9 gennaio 1989, che lo Stato non provvede ad alimentare il Fondo mentre continuano ad arrivare domande a fronte di un aumento delle persone disabili a causa dell’invecchiamento della popolazione e delle malattie croniche. “Con questa mozione – ha concluso Minardi – si impegna la Giunta ad attivarsi presso il Governo nazionale al fine di chiedere il rifinanziamento del Fondo speciale per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, ai sensi della Legge 13/89 e di perseguire l’obiettivo del recupero di risorse dal Bilancio regionale da destinare per gli stessi obiettivi”.

Comunicato stampa Consiglio regionale Marche