Più 13% di turisti nelle spiagge marchigiane, ma 12 regioni hanno fatto meglio

Boom di turisti sotto gli ombrelloni marchigiani. Secondo un’indagine di Cna Turismo e Commercio delle Marche, realizzata tra i titolari degli stabilimenti balneari aderenti, infatti, nel 2017 i gestori di spiagge hanno registrato il 13% in piu’ di presenze rispetto al 2016. Un bicchiere che però l’associazione di categoria vede ‘mezzo vuoto’. L’incremento infatti è stato inferiore alla media nazionale (+16%).  “Rispetto alla scorsa estate – spiega il presidente Cna Marche Gino Sabatini – i turisti che hanno scelto le spiagge marchigiane sono aumentati del 13%. Un risultato importante ma non si può nascondere il fatto che nelle altre regioni è andata ancora meglio. Meglio di tutti hanno fatto gli stabilimenti balneari dell’Emilia Romagna (+25%). Seguono la Puglia (+23%), la Sicilia (+22%), Liguria e Sardegna (+19%), Toscana e Veneto (+18%), Calabria e Campania (+16%), Friuli Venezia Giulia (+15%), Abruzzo e Lazio (+14%)”. Complessivamente gli stabilimenti balneari italiani nei mesi di giugno luglio e agosto hanno registrato 90 milioni di presenze.