Terre Roveresche, 800 mila euro per un acquedotto moderno

<<Ai lavori di ammodernamento delle reti idriche, per un importo complessivo di quasi 800 mila euro, si aggiunge, l’utilizzo del sistema satellitare per individuare le perdite d’acqua. La tecnologia verrà applicata in via sperimentale proprio a Terre Roveresche e consentirà di localizzare in maniera più veloce le fuoriuscite d’acqua e di ridurre la dispersione della risorsa>>. Buone notizie per Terre Roveresche arrivano direttamente da Marche Multiservizi. <<Continuano gli investimenti per il miglioramento delle reti idriche – si legge in una nota – l’ammodernamento della rete infrastrutturale è infatti elemento fondamentale per evitare rotture delle condutture e quindi disagi ai cittadini. Tra le aree più critiche e su cui l’azienda presta particolare attenzione, a causa della vetustà delle tubazioni, quella dell’acquedotto nel territorio di Terre Roveresche. Tanto che è stata programmata una serie di investimenti per la bonifica delle reti che servono quell’area e che verranno sostituite con moderne tubature in ghisa. Il primo intervento, che partirà il 28 agosto a Orciano, prevede la sostituzione di 900 metri della condotta adduttrice e di altri 900 metri di quella di distribuzione per una spesa complessiva di 400 mila euro>>. I lavori partiranno in concomitanza con quelli realizzati dalla Provincia di Pesaro Urbino per il ripristino della strada – sottolinea Simona Francolini, direttore della funzione Reti di MMS – in modo da usufruire del blocco del traffico già previsto e di ridurre i disagi per i cittadini. Un altro intervento partirà a breve lungo la stessa strada provinciale, in località San Giorgio di Pesaro. Verranno sostituite 950 metri di tubature, anche in questo caso adduzione e distribuzione, per un investimento complessivo di 370 mila euro>>.  E’ arrivata la migliore risposta che i cittadini potessero attendersi dopo le loro legittime lagnanze e segnalazioni anche sui social che, ancora una volta, si sono rivelati importanti per sensibilizzare chi di dovere e coinvolgere nella campagna anche gli organi d’informazione. <<Non c’è stata alcuna esagerazione nelle nostre segnalazioni per quanto continue ed insistenti – viene fatto osservare da più parti a Terre Roveresche – prendiamo pertanto atto con soddisfazione di quanto comunicato da Marche Multiservizi e aspettiamo fiduciosi nella certezza che i nostri guai resteranno solo un brutto ricordo>>.