Filippo Pieri, da Cagli e dal calcio a 5 al mondo Juve!

Da giocatore e allenatore del Futsal a tecnico delle Academy bianconere: ecco come c’è riuscito

Dal calcio a 5, serie cadetta, in quel di Fano da avversari, a un suggestivo ed emozionante tuffo nel mondo Juventus. E’ la storia di Filippo Pieri, cagliese, che dopo aver affrontato più volte Luca Spendolini nel Futsal nei derby, a distanza di tempo lo ha ritrovato. Spendolini oggi è responsabile tecnico dell’Academy Juventus di Fano. Ed è stato lui ad aprire le porte della Juve al nostro Pieri. Da settembre Filippo infatti allenerà i baby classe 2008 dell’Academy Fano. Doverosa una premessa. Juventus Academy è il programma di scuola calcio annuale Juventus, creato per sviluppare le abilità dei partecipanti attraverso l’insegnamento del metodo bianconero, applicato a seconda dell’età e del livello dei giocatori, al contesto e alla località dove l’allenamento ha luogo. Ma andiamo per ordine. Filippo la scorsa stagione era il responsabile per il settore giovanile di calcio a 5 della Polisportiva Cagli Sport e Associati. Lo stesso Pieri ci racconta che… “Dopo un corso formativo in Figc per allenatori, grazie a Luca Spendolini ho avuto modo di fare un corso sul campo a Vinovo, una giornata a seguire allenamenti delle giovanili bianconere, carpire gli aspetti salienti della metodologia Juve e un tuffo sul progetto Juventus Summer Camp 2017. Tutto estremamente interessante, ma credevo che la cosa fosse finita lì….”. Poi a fine giugno una chiamata dal direttore del Camp Londi. “Esatto. Una telefonata per preannunciarmi la possibilità di allenare in un summer camp Juve al Sestriere, uno dei più importanti in Italia. Non ho esitato. Dal 2 al 9 luglio ho allenato i baby classe 2004. Allenamenti doppi, una settimana memorabile nel mondo Juve per il sottoscritto alle prese con un’esperienza di allenamento in puro stile bianconero. Un programma ricco di attività per i ragazzi tra sedute tecniche e attività ludiche. Una settimana in apnea che non dimenticherò. Colgo l’occasione per ringraziare il responsabile del progetto Juventus Academy Claudio Gabetta, il direttore del Camp Rudy Londi per la fiducia accordatami e i due tecnici che mi hanno affiancato in questa esperienza Davide Zappaterra e Simone Mondino”. E sulla scia del Sestriere ecco l’opportunità di Fano, dove c’è l’unica Academy della regione Marche targata Juventus: “E’ una Academy presieduta da Costantino Lico che conta circa 150 bambini, dove ogni mese un responsabile del progetto Academy viene per verificare che tutto prosegua secondo i parametri Juventus ed anche per osservare gli eventuali talenti. Rappresenta un’occasione per tanti ragazzi della nostra provincia e non solo che vogliono in primis divertirsi e provare il metodo di allenamento Juventus. Se poi ci scappa il talento ben venga… Ed è un’occasione per mettermi ancora alla prova in un mondo affascinante. Un ringraziamento anche a Luca Spendolini, grande professionista e amico, per avermi introdotto nel mondo Juventus”.