ScheggiAcustica fa centro: successi a Cagli, Cantiano e Frontone!

ScheggiAcustica – Piazza Garibaldi Cantiano

L’ottava edizione di ScheggiAcustica va agli archivi come una delle più partecipate di sempre e gli organizzatori pianificano già le prossime mosse e idee puntando dritti al 2018. È stata un’apoteosi da standing ovation la serata finale al Castello della Porta di Frontone, le cui mura hanno “tremato” per i ritmi orientali del musicista azero Fakhraddin Gafarov e della sua funambolica ensemble e per gli applausi scroscianti di un pubblico entusiasta. Come accaduto in ogni giornata del festival dei Luoghi da Ascoltare fra Umbria e Marche. Nell’edizione 2017, andata aldilà delle aspettative, musiche e balli da tutto il mondo hanno trionfato anche grazie alle performance di Camilla Barbarito, cantante protagonista di due omaggi al Sentimento Popolare che hanno esaltato il Centro storico di Scheggia e quello di Cantiano nella sempre più apprezzata Piazza Garibaldi.

ScheggiAcustica Castello della Porta – Frontone

Il “tutto esaurito” di ScheggiAcustica 2017 ha una volta di più realizzato la “mission” del festival trascinando in maniera sempre nuova pubblico e partecipanti nella magica “fusione” con gli stessi musicisti e i “palchi” d’eccellenza sapientemente selezionati e in continua evoluzione. Tra artisti ad alto tasso di qualità e gradimento e apprezzati Luoghi da Ascoltare umbri nel Parco del Monte Cucco a Scheggia e Pascelupo e marchigiani a Cagli, Cantiano, Frontone e Sassoferrato, il festival dell’associazione Tuttisuoni dà ora appuntamento al 2018 con il desiderio di rilanciare pienamente i capisaldi della rassegna. Spiega Mattia Pittella, presidente di Tuttisuoni: “I continui successi di questa anni, le ulteriori attestazioni di stima, entusiasmo e seguito che stiamo riscontrando e le partnership messe in piedi fra le varie realtà di un territorio così bello, che ringrazio sempre, sono la spinta propulsiva verso nuovi traguardi. Abbiamo già idee per la prossima edizione e la pianificazione è iniziata. Vogliamo rilanciare in pieno ScheggiAcustica e quindi le sorprese non mancheranno, anche perché stiamo per coinvolgere ancora più soggetti in un festival sempre aperto alle innovazioni”.

Ringraziamo il grande lavoro di ScheggiAcustica – ha rimarcato il sindaco di Frontone Francesco Passetti –; una rassegna sempre in evoluzione con la quale collaboreremo ancora di più anche per migliorare ulteriormente l’incoming turistico alla ricerca di un ulteriore salto di qualità.” Parole sulla scia di quelle pronunciate un paio di sere prima dal collega Fabio Vergari, primo cittadino di Scheggia e Pascelupo: “Per il nostro territorio questo festival è un orgoglio e tra l’altro notiamo che in giro nascono rassegne ed eventi che cercano di copiarlo. Proprio per questo dico a Tuttisuoni e a chi collabora a ScheggiAcustica che dobbiamo continuare a tenere duro e rilanciare ancora di più, perché le imitazioni non saranno mai come l’originale”.

ScheggiAcustica è organizzata da Tuttisuoni in collaborazione con l’associazione Musicamorfosi, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, il GAL Alta Umbria e i Comuni coinvolti. L’edizione 2017 ha proposto concerti, master class e appuntamenti legati a natura e benessere con l’obiettivo principale di promuovere e vivere luoghi e territori unendo arte e musica allo stare insieme. Il “tour” 2017 è partito il 5 agosto dalla Chiesa di San Francesco a Cagli ed è terminato il 9 agosto nel Castello della Porta di Frontone dopo aver toccato la Badia di Sitria, Isola Fossara e il centro storico a Scheggia e Pascelupo, Piazza Garibaldi a Cantiano e la novità del Chiostro di Palazzo Merolli a Sassoferrato, attraversando due regioni e tre province confinanti: Perugia, Pesaro-Urbino e Ancona.