Un encomio per tutti i soccorritori della stagione estiva

salus

Una città turistica come Fano deve affrontare ogni stagione diverse situazioni di pericolo. Infatti spesso, tanti soccorritori, in primis i bagnini di salvataggio, sono protagonisti di azioni di soccorso molto pericolose. Tanti ragazzi scelgono questo lavoro stagionale dopo un periodo di addestramento per prepararsi a qualsiasi evenienza. Questo per far capire ai bagnanti e tutti i turisti che anche i bagnini più giovani conoscono bene il mare e i suoi pericoli. Ascoltarli significa evitare situazioni di difficoltà, che possono anche risultare fatali. Abbiamo appreso la notizia della morte eroica di Pierluigi Ricci e come Noi Giovani e Noi Città vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza alla famiglia per questa tragica perdita. Il gesto di questa persona deve farci riflettere su quanto sia importante ascoltare gli addetti ai lavori. Spesso i bagnanti si inoltrano in mare, senza conoscere correnti e morfologia del litorale. Basterebbe un po’ più di buon senso e un minimo di umiltà, ascoltando i consigli di chi ci vuole proteggere. Inoltre, sarebbe bello organizzare alla fine di ogni estate, una giornata in consiglio comunale per premiare tutti quei bagnini e soccorritori che si sono distinti durante la stagione estiva. Un modo anche per confrontarsi pubblicamente con l’Amministrazione per le difficoltà che si riscontrano durante questo lavoro. E sarebbe altrettanto bello un encomio a Pierluigi Ricci per il suo straordinario coraggio che gli è costato la vita, salvandone tre. Un gesto da parte delle istituzioni pubbliche per valorizzare il lavoro di tante persone che si sono distinte con un gesto di grande altruismo e professionalità.

Mattia De Benedittis - consigliere comunale "Noi Giovani"