Turista ubriaco viene denunciato dai carabinieri e… rimproverato dal figlio 18enne

A Fano un turista svizzero completamente ubriaco ha provocato un parapiglia  in un bar, ha poi aggredito i carabinieri e alla fine si é beccato non solo la condanna ma anche una ramanzina dal figlio 18enne .
E’ cominciato tutto intorno alle 2, quando alcuni avventori del bar Bellavista hanno avvertito i carabinieri per le intemperanze di un ubriaco. Giunti sul posto gli uomini dell’Arma hanno trovato il turista che stava litigando con un ristoratore, colpevole perché non gli aveva dato da bere. L’ubriaco, per tutta risposta, ha rovinato la porta del locale. I militari lo hanno identificato e portato in hotel dove aveva trovato alloggio col figlio. Lì i carabinieri gli hanno intimato di non uscire se non dopo aver smaltito i fumi dell’alcol. Nulla da fare. L’uomo non ha ubbidito. Anzi ha aggredito i carabinieri che lo hanno arrestato per violenza e resistenza. Nel giudizio immediato ha patteggiato 4 mesi di reclusione, incassando anche… la ramanzina del figlio che lo ha pesantemente redarguito di fronte agli stessi carabinieri.